Globe Today’s

Notizie quotidiane internazionali

La Grande Passion: dritti al Rugby (e a Casale – Vicenza…)

Dritti al Rugby (e a Casale – Vicenza…)

Casale- Vicenza: scontro in campo
Casale – Vicenza: incontro e scontro!

Ho visto volentieri l’inizio, con la sua didattica d’epoca, la presentazione schematica, ma ovviamente mi sono animata quando (a 22’50”, io lo sto vedendo su TV5, rete francese, grazie al fatto di lavorare e vivere spesso in Svizzera) inizia il vero rugby.

Con una costruzione che mi colpisce: l’arrivo dei giocatori, degli spettatori, la panoramica sulle tribune, i massaggi in spogliatoio (questi avevano già “il fisio”, certe squadre ancora non lo hanno adesso), la sistemazione del pubblico in tribuna con riprese larghe e strette, le soggettive anche della “mauvaise”, della donna egoista (evito di dirvi la trama).

E le fasi di gioco sono davvero reali, tolosane, prima una larga a camera bassa, poi subito una mischia e una rimessa laterale, interessante vedere come si giocavano queste due fasi iconiche della palla ovale a 15. Poi due cadute di stile, o di epoca, magari sono io che ho l’occhio poco educato all’antico: uno stretto sulla corsa e un placcaggio finto troppo “staged”, sì, davvero.

Ma il bello è vedere che hanno usato la stessa tecnica del nostro episodio “Get Pack” della stagione 2.

Cosa abbiamo fatto? E dài, credevo un pochino di averlo non inventato ma rimodernato io quel metodo. Evidentemente no!

Casale - Vicenza: la gara
Fanno sport? Si, ma si divertono tanto!

Casale – Vicenza

Match di serie A decisivo a Casale sul Sile. A fine partita – prima di un incontro di “Old”, grande tradizione ovale, in cui i vecchi compagni del protagonista Dabs/Tramontin giocavano davvero, ma pilotati nel “dove” da me e da Andrea Sartori – abbiamo usato la tattica di Hugot che io non sapevo nemmeno esistesse, lo ho appena gioiosamente saputo.

Leggi anche:  Le trappole che fanno fallire la dieta: parte seconda

Abbiamo tenuto (con previo accordo, illustrazione, condivisione, etc, si chiama pre-produzione) le due squadre di Serie A e abbiamo “innestato” Luca per delle scene reali, con giocatori attuali di Serie A, chiedendo di non fare sconti sui placcaggi ribaltanti.

Controfigure?

No, lo abbiamo detto, le persone sono stufe di montaggi-Frankenstein con i piedi di uno e la faccia di un altro. Ok, i giocatori di Serie A erano stanchi, Luca no, ma ha usato il suo corpo alla Hugot. Questo – come si dice in gergo – “passa”.

I corpi creano storia, affezione e (ne parleremo) identità e turismo.

Segui la miniserie “La GRANDE PASSION”. Episodio 1;

Verified by MonsterInsights