Globe Today’s

Notizie quotidiane internazionali

Standing ovation per Andrea Bocelli al Festival di Viña del Mar

Lo spettacolo ha visto la partecipazione di 74 musicisti, 40 coristi e la partecipazione del figlio Matteo

Andrea Bocelli: standing ovation
Standing ovation per Bocelli

Andrea Bocelli

Il Festival di Viña del Mar, uno degli eventi più importanti della musica di lingua spagnola, ha ricevuto una visita illustre: Andrea Bocelli. Il cantante italiana, accompagnato da 74 musicisti e 40 coristi, ha effettuato una performace impeccabile che comprendeva opere classiche e un ricco catalogo di pop romantico.

Lo spettacolo, si è svolto sulla costa cilena, a 150 chilometri dalla capitale (Santiago del Cile) e ha visto come assoluto protagonista il pluripremiato artista europeo. L’apertura dello spettacolo ha offerto al pubblico le note del brano “O Fortuna“, tratto dall’opera “Carmina Burana“. Poi è stata la volta della prima ospite: la portoricana Larisa Martinez.

Bocelli ha eseguito opere tratte da diverse altri repertori canori , tra cui il secondo movimento del Concierto de Aranjuez, ha poi invitato sul palco la violinista Caroline Campbell e ha chiuso le esibizioni ancora al femminile con Pía Montero, che ha eseguito “All by Myself“, resa popolare da Celine Dion, da solista.

Andrea Bocelli e Matteo

Scusate, non parlo spagnolo, ma è un momento speciale per me, perché chiamo sul palco un giovane cantante, si chiama Matteo, ed è mio figlio“, ha detto il tenore, visibilmente emozionato mentre condivideva il palco con il suo primogenito.

Con un silenzioso rispetto, il pubblico del concorso si è goduto ogni momento dello spettacolo. Uno dei momenti sublimi, secondo la stampa, è stato quando ha eseguito “Nessun dorma”, l’aria dell’atto finale dell’opera Turandot di Giacomo Puccini. La folla si è alzata in piedi e ha applaudito l’artista per quasi due minuti.

Leggi anche:  Ricardo Sepulveda dopo “Solo tu” anche “Mi Manchi”

Bocelli ha sorpreso il pubblico a metà dello spettacolo con la canzone “Granada“, che è stata la prima canzone in spagnolo che ha cantato durante l’esibizione. Altre sinfonie degne di nota furono: “La donna è  mobile“, “Tango Jalouise“, “Vivo per lei” e “Bésame mucho“.

Pluripremiato

Le sue interpretazioni sono state premiate con i più alti riconoscimenti assegnati dal pubblico: La Gaviota de Plata e la Gaviota de Oro. Inoltre, i critici cileni lo hanno elevato alla categoria di superstar. Ciò è dovuto alla sua partecipazione straordinaria al Festival di Viña Mar.

Nelle sue ultime edizioni, il festival di Viña del Mar ha dato particolare risalto alla musica urbana, ampiamente criticata per i suoi contenuti espliciti, non lasciando spazio a spettacoli di qualità come quello offerto da Bocelli.

L’eredità musicale di Andrea Bocelli continua a lasciare un segno indelebile nella storia della musica e la sua esibizione al Festival di Viña del Mar segna una pietra miliare indimenticabile nei suoi 64 anni di storia.

Verified by MonsterInsights