Globe Today’s

Notizie quotidiane internazionali

Manila e Dubai: un racconto di viaggio

Manila e Dubai di ritorno da Formentera

Manila e Dubai: le due città
Manila e Dubai

La Redazione di Globe Today’s mi sollecita a scrivere questo articolo che per altro avevo promesso, il problema è trovare il tempo di scriverlo, dato che per il mio lavoro siamo in pienissima stagione almeno sino a luglio!  Lo inizio oggi mentre sono in volo tra Ibiza e Barcellona di ritorno da Formentera, isola a sud di Ibiza molto festaiola, che in estate è frequentata da Vip più o meno noti o che si ritengono tali. Sono a mezz’ora di traghetto a sud di Ibiza a periziare una barca a vela di proprietà di un giovane skipper che con la sua compagna da anni vive a bordo della Clovis questo è il nome della barca a vela, una bella barca a vela, in alluminio di 25 metri, costruita da un maestro carpentiere di Biot in Costa Azzurra e ordinato dall’allora Vice Presidente di Air France.

Manila – Filippine: impressioni di viaggio

Il viaggio a Manila ha a che fare con il mio lavoro, in effetti dalla fine del 2023 sono consulente per una società con sede a Manila, che si occupa di svolgere corsi per il personale marittimo di nazionalità filippina e non solo, che lavora su navi da carico di ogni tipo oppure su navi passeggeri. Non starò a tediarvi su quali corsi fanno è perché, molti sono obbligatori e necessitano di essere frequentati per potersi imbarcare sulle navi di qualunque tipo esse siano.

È un mercato che fattura centinaia di milioni di Euro l’anno, e come tutti i business ha molti competitors, basti pensare che il personale marittimo di nazionalità filippina che naviga nel mondo supera tranquillamente i due milioni.

Manila è una città enorme

Manila è una città enorme o meglio definita con il termine di megalopoli, essendo il nucleo cittadino di circa 2 Milioni di abitanti, ma che con le città satelliti oramai inglobate in un unico tessuto urbano arriva a superare i 14 milioni di abitanti ed è in continua espansione, oltre a Metro Manila, la città metropolitana, ci sono inoltre 17 città comunque definiti “Quartieri”. Io ne ho conosciuti due nei pochi giorni trascorsi a Manila.

I filippini sono per la maggior parte Cristiani, essendo stati occupati dagli Spagnoli per oltre 600 anni.  Di conseguenza la religione più praticata è il cristianesimo, anche se nel paese esistono altre religioni tra cui la seconda più professata è la religione Mussulmana.

Il Paese oggi tuttavia mostra una interfaccia molto “American way of life” per cui si pratica molto il basket, nelle scuole elementari si porta la divisa e i college sono davvero di tipo americano, cosi come è americano il cobo.  A dire il vero a Manila si trova ogni sorta di ristorante, per la maggior parte, del tipo Thai, Giapponese, Persiano, Libanese che devo dire hanno una cucina ottima.

La visita a tre dei maggiori quartieri di Manila

Nel mio breve soggiorno ho visitato tre dei maggior quartieri di Manila: Quello del Porto ove aveva sede la società per cui lavoro, Intramuros che è la Old Town con abitazioni basse e caratteristiche, qualche ristorante che cucina ancora qualche piatto tipico e infine il quartiere elegante dove ho alloggiato, il Bonifacio Global city. Le strade sono pulite e la polizia regola il traffico e mantiene l’ordine, qui si trovano i Mall, la borsa e gli hotel occidentali 5 stelle e una zona pedonale molto lunga e pulitissima dove potete trovare ristoranti di ogni dove, e i migliori brand di abbigliamento e accessori.

Manila

Il traffico si muove in modo “particolare”

Una cosa molto particolare a Manila è il traffico, dettano legge gli scooters che sono centinaia di migliaia, tranne che nelle zone con presenza di polizia nessuno rispetta le precedenze per fortuna tutti vanno piuttosto piano e quindi non ho visto nessun incidente, comunque se andate a Manila prendete dei taxi è meglio.

Leggi anche:  Via col Vento di Margaret Mitchell. I classici del cuore

La tappa di Dubai

Manila Dubai: Dubai
Dubai di notte

Sulla strada del ritorno faccio tappa a Dubai, ho appuntamento con amici, un team di avvocati internazionali che hanno da poco aperto un loro ufficio, per essere presenti ovviamente in un mercato nuovo e interessante che offre molti spunti di business interessanti. Approfitto nel contempo di visitare il Boat Show di Dubai.

La città ha avuto un boom edilizio spaventoso negli ultimi anni, chi ha voglia potrà informarsi sui vari siti su come è nata Dubai e come e perché si è sviluppata cosi tanto e rapidamente, la nuova mecca mondiale dell’entertainment e del lusso.

Il Salone Nautico di Dubai

Il Salone Nautico Locale è stato abbastanza deludente, poche barche, nessuna veramente nuova ma tutto già visto. La superficie non è minimamente paragonabile ai saloni occidentali… d’altra parte la nautica a Dubai non ha ancora dei connotati precisi, un po`di barconi per il day cruise, alcuni che portano a spasso i turisti nei canali e sulla costa, oppure qualche Charter giornaliero di qualcuno che vuole passare la giornata insieme agli amici girovagando intorno all’isola artificiale denominata La Palma, d’altra parte la costa non offre nessun spunto. È piatta e senza vegetazione, non ci sono isole da visitare, insomma “poco o nulla da vedere”.

Il salone diventa occasione di incontro con colleghi e cantieri navali, sorprendentemente incontro qualche amico o conoscente, un bel raggruppamento di imprese italiane è comunque presente e questo è sempre bello da sapere e da vedere.

Ho alloggiato nei dintorni delle spiagge e della marina, zona molto frequentata di notte e per la presenza di locali e ristoranti anche qui soprattutto Italiani e piuttosto cari per il tipo di ristorante e cibo ma comunque di buon livello.

Resta un bel colpo d’occhio alla City e dei bei tramonti che ricordo volentieri.

Diciamo Bye Bye a Dubai!

Verified by MonsterInsights