Globe Today’s

Notizie quotidiane internazionali

Il pomeriggio è solo azzurro per noi: Coppa Davis + Moto GP

Giornata da incorniciare. Trionfo azzurro. Azzurro come la canzone di Celentano, due successi mondiali di assoluto valore. La Coppa Davis e la Moto GP. Sotto la sintesi di questa giornata azzurra sotto tutti i punti di vista.

Davis: Sinner e Pecco
Sinner by Si.Robi (CC BY-SA 2.0 DEED) e Pecco By Simon Patterson (CC BY-SA 4.0 DEED)

Coppa Davis

Eccezionale! L’Italia di Jannik Sinner ha conquistato il vertice del tennis mondiale per la seconda volta nella sua storia, replicando il trionfo del 1976 in Cile. Il dominio azzurro nella finale di Coppa Davis contro l’Australia è stato straordinario: un netto 2-0, grazie alle vittorie di Matteo Arnaldi, che ha sconfitto Alexei Popyrin in tre set estremamente combattuti, e del numero 4 del mondo, l’eroe azzurro che ha già sconfitto due volte Novak Djokovic nella stessa semifinale contro la Serbia.

L’altoatesino ha concluso in modo magistrale al Palacio Martin Carpena, superando l’amico Alex de De Minaur con un impressionante 6-3, 6-0. Questa straordinaria vittoria ha sancito una stagione e una settimana da sogno per Sinner, che ha raggiunto l’apice della sua carriera sollevando l’ambita Insalatiera, 47 anni dopo l’ultima volta che l’Italia ha trionfato con la squadra composta da Panatta, Bertolucci, Zugarelli e Barazzutti sotto la guida di capitan Pietrangeli. La vittoria di Sinner ha consolidato la sua posizione nel panorama tennistico mondiale e ha scritto un capitolo indelebile nella storia del tennis italiano.

Moto GP

Francesco Bagnaia, Pecco, trionfa nell’ultima gara della stagione, confermandosi campione del mondo con la Desmosedici. La giornata è segnata dall’errore di Jorge Martin, che cade al sesto giro dopo una rimonta, eliminando ogni possibilità di competere per il titolo. Bagnaia diventa il primo pilota al mondo a conquistare due titoli con la Ducati e il primo a ottenere questa impresa consecutivamente.

Leggi anche:  “Venghino siori venghino”… che il turismo spaziale abbia inizio!

In conclusione, Pecco si conferma campione del mondo per la seconda volta consecutiva, raggiungendo un traguardo notevole e facendo la storia con la Ducati.

Valentino Rossi esprime la sua gioia per la vittoria del mondiale da parte di Bagnaia, elogiando la sua prestazione impeccabile nonostante le complicazioni della Sprint. Rossi sottolinea il successo di Bagnaia, che firma una doppietta storica di titoli italiani consecutivi 14 anni dopo il proprio trionfo nel 2008-2009.

Verified by MonsterInsights