Globe Today's

Notizie quotidiane internazionali

Federico Mancuso. Gli scatti, le luci e le ombre

Il fotografo Federico Mancuso

Federico Mancuso

Federico Mancuso è fotografo e regista. È un giovane e un artista emergente. Tra le diverse forme che solo l’arte sa esprimere, ha scelto di affidarsi agli scatti. Quelli che non solo producono immagini fotografiche, ma raccontano e emozionano. Globe Today’s pensa che il futuro si scriva con l’immaginazione e con la creatività di chi possiede “visioni oltre il quotidiano”.   

Luci e Ombre

Nessun momento sarebbe stato più adatto per presentare gli scatti di Federico Mancuso esposti nella mostra “Luci e Ombre” se non la chiusura del 2020. Attraverso un viaggio che segna simbolicamente il passaggio dall’ombra, che ha caratterizzato questo anno, alla luce di un nuovo capitolo di storia umana caratterizzato da una nuova luce di speranza. In un futuro migliore, di ripresa e di rinascita.

Margutta Home

Federico Mancuso - Statue e Colonne
Il bianco e nero mette in risalto statue e colonne

Il percorso artistico a Margutta Home inizia con opere fotografiche realizzate in una Roma antica. Posti di raccoglimento, di fede, suggeriti da un importante docente dell’Università La Sapienza, il professor Pio Pistilli, che hanno fatto talmente appassionare l’artista al punto tale da realizzare uno studio più profondo e vedere quel qualcosa di “invisibile” e di artisticamente ancora non preso in considerazione. L’alternarsi tra arte, fede e simboli.

Scatti tra luce e ombre

Federico Mancuso - Le Colonne
Luci e ombre fra le colonne

Prendono vita tra il silenzio che si respira tra le colonne della Basilica di san Paolo Fuori le Mura. Opere uniche in bianco e nero, che denotano una profonda conoscenza del contrasto tra luce ed ombre, dettate dalla spiccata sensibilità dell’artista. Dagli studi e da una pratica acquisita attraverso il master di fotografia presso il Centro Sperimentale di Roma. Anche dalla passione verso i grandi maestri di arte e ancor di più del cinema, studiati a La Sapienza, dove si è conquistato una laurea in “Arti e Scienze dello Spettacolo”.

il percorso tormentato dell’uomo concentrato nella sua profonda riflessione prosegue negli scatti di Ischia. Dove trova le prime luci di ripresa, fino ad arrivare alle geometrie leggere luminose e colorate di Malta e Dubai, che decreta la speranza di un mondo in continua evoluzione con la consapevolezza e il desiderio di continuo riscatto.

L’ispirazione di Federico Mancuso

“Fonte di ispirazione del mio viaggio nell’arte è stata la Basilica di San Paolo fuori le mura. Dove tale contrasto gioca un ruolo fondamentale e affascinante – racconta l’artista Federico Mancuso –  la basilica papale di San Paolo fuori le mura, una delle quattro basiliche papali di Roma, la seconda più grande dopo quella di San  Pietro in Vaticano. Il modo di organizzare lo spazio e di attraversare lo spazio esprime il cammino della comunità credente e le  “colonne” sono protagoniste e rappresentano il richiamo forte e originario alla fede. La colonna è simbolo di Cristo e come una colonna unisce il cielo e la terra e la moltitudine di colonne che reggono il tempio di Dio rappresentano gli apostoli che sostengono la Chiesa lungo i secoli.

Entrare nella basilica di San Paolo significa entrare in uno spazio e in un tempo scanditi dalle colonne e procedere nelle navate, dove ordine e ritmo si proporzionano armonici al passo dell’uomo, diventa immagine del procedere nel cosmo lungo la storia.

Gli scatti realizzati ad Ischia a Malta e a Dubai sono invece il frutto di una più matura ricercatezza del particolare. Talvolta costruita in maniera artificiosa, dove volutamente la luce si unisce al colore”.

Luci di Dubai

Ecco, dunque, che un prezioso lampadario o una lampada diventano straordinarie espressioni di una luce interiore che ha trovato nella “geometria sacra” la sua massima capacità di espressione.

Testimonial della mostra

Federico Mancuso - con Bocciarelli
Federico con L’attore Vincenzo Bocciarelli

Testimonial della mostra è stato il grande attore Vincenzo Bocciarelli che nel salotto di Margutta Home, ha realizzato anche una puntata speciale del “Bocciarelli art home theatre” in diretta Facebook.

La mostra “Luci e ombre”, organizzata dall’associazione no profit FEEL, rimarrà in esposizione fino al 20 gennaio 2021 in Via Margutta 55, invitando tutti a percorrere un viaggio di speranza verso la “luce” attraversando e superando le ombre. Nel 2021 in occasione dell’Expo verrò organizzata in una location di prestigio negli Emirati arabi Uniti, a Dubai.