Globe Today's

Notizie quotidiane internazionali

Se la matematica non è un’opinione… che numeri i gatti

La matematica e i gatti

La matematica non è un’opinione. Giusto!

In questa “puntata” i gatti saranno come sempre protagonisti e anche chi si occupa di loro quotidianamente. Per cui dopo aver parlato la volta scorsa di quadrupedi e uomini illustri, vediamo come si “combina “la matematica con i gatti.

Miao a tutti

Miao a tutti, rieccoci a parlare di gatti e gattari e, questa volta, dimostrerò che fanno numeri… inaspettati!

Il mio percorso di ricerca è iniziato quasi per caso una decina di anni fa e mi ha portato a scoperte incredibili. Ad oggi, solo a Milano, l’ASL dichiara oltre 500 colonie di felini registrate. Molte persone che ne accudiscono una non sanno che possono, anzi, dovrebbero registrarla (per tutelare i gatti e per essere supportati, ne parleremo in un altro articolo). Da questo ne consegue che, in sostanza, di colonie ce ne sono molte di più.

La matematica e i gatti

Facciamo due calcoli semplici, semplici. Seguitemi nel ragionamento.

I gatti presenti a Milano sono oltre 100.000: questo è il numero (per difetto) dei felini presenti SOLO in città (la provincia è a parte). Se dividiamo questo numero per quello delle colonie registrate, capiamo immediatamente che qualcosa non torna.

100.000 (gatti): 500 (colonie) = 200.

Il dato dimostrerebbe che ogni colonia è formata all’incirca da 200 gatti, il che è impossibile! Infatti, normalmente una colonia è formata all’incirca da 8-30 gatti. Facciamo un breve calcolo: teniamo una media di 16 gatti a colonia.

100.000 (gatti): 16 (gatti mediamente presenti in una colonia) = 6.250 colonie!

Giusto? Quindi, le colonie registrate non arrivano neanche al 10% di quelle effettivamente presenti sul territorio.

E due numeri sui gattari

E ora spendiamo due parole, anzi, due numeri su chi le accudisce.

Se, per ipotesi, ogni gattaro seguisse una colonia, il risultato sbalorditivo sarebbe che solo nella città di Milano sarebbero presenti più di 6.000 gattari! Considerando, però, che alcuni di essi seguono anche due o tre colonie, il numero potrebbe scendere a 5.000. Si tratta comunque di un cospicuo gruppo di persone, un esercito dal cuore d’oro, ben poco tutelato.

Parleremo prossimamente dei servizi che le ASL mettono a disposizione e di come poterne usufruire. Se siete curiosi come i gatti, potete già dare una sbirciatina andando al seguente link cliccando qui del sito del Comune di Milano.

Yes, we Cat torna…