Globe Today's

Notizie quotidiane internazionali

La natura. Quanti benefici per il corpo e la mente

Natura e aria pulita – Foto StokSnap

La natura è benevola con noi. Basta rispettarla e amarla. Sicuramente, entrando in armonia con la sua bellezza pura, scopriremo che sono tanti i benefici a cui potremmo attingere a piene mani per sentirci in pace con noi stessi e fisicamente in perfetto stato di salute. Tutto questo si può sintetizzare con un invito: entriamo in sintonia con la natura! 

La natura e i suoi benefici

Per questa luna nuova ho scelto come tema i benefici della natura dopo aver visto moltissime foto, sui social, di persone in vacanza al mare o in montagna. Forse molte di loro hanno fatto questa scelta per agosto, complice il fatto che prendere l’aereo e recarsi all’estero può comportare qualche “problemino” per il ritorno a casa.

Io ho la fortuna di vivere in Liguria, in una zona di montagna da cui vedo in lontananza il mare. Posso quindi beneficiare di entrambi questi luoghi, quasi simultaneamente. Basta davvero poco per ricaricarsi dopo ore a pigiare i tasti del computer o dopo un periodo di stress che sicuramente, chi più chi meno tutti noi abbiamo vissuto.

Ti pongo delle domande per riflettere:

  • Quanto tempo trascorrevi da bambino all’aria aperta?
  • Quanto tempo della tua giornata trascorri all’aria aperta e a contatto con la natura?
  • Come ti senti dopo che sei stato un giorno nella natura?
  • Preferisci il mare o la montagna?

Benefici mentali

Uno studio del 2009 ha rilevato che coloro che vivevano più vicino a un parco, una riserva naturale o un’area boschiva erano meno soggetti all’ansia o alla depressione.
Anche a metà del 1800 Frederick Law Olmstead, famoso architetto paesaggista, ha scritto ampiamente sui benefici per la salute mentale derivanti dallo stare nella natura. Ha dichiarato che il tempo trascorso in natura ha fornito “sollievo dalle preoccupazioni ordinarie, il cambiamento di aria e il cambiamento di abitudini” inoltre “aumenta la successiva capacità di felicità e i mezzi per assicurare la felicità”.

La ricerca sta ora indagando sulla “dose” di natura necessaria per ottenere un miglioramento della salute mentale. I risultati dicono che più verde è lo spazio, meglio è. È stato dimostrato che un aumento dell’1% dello spazio verde utilizzabile o totale determina una riduzione del 4% dei trattamenti di disturbo d’ansia e disturbi dell’umore.
Anche la distanza è un fattore. C’è una percentuale di trattamento inferiore del 3% per ogni 100 metri più vicino allo spazio verde più vicino utilizzabile.

Per chi ama il mare

Secondo, Richard Shuster,” per la stragrande maggioranza delle persone il colore blu è indubbiamente associato a sensazioni di calma positiva. E il rumore della marea fa rallentare l’attività cerebrale attivando il sistema parasimpatico”. Uno studio pubblicato sulla rivista dell’American medical Association (Jama) ha rivelato che il blu, inoltre, innesca la creatività.

Quanto alla brezza marina, il suo effetto è bel lungi dall’essere placebo: gli ioni negativi trasportati dall’aria di mare – che sono atomi di ossigeno con un elettrone in più – vengono sperimentati addirittura contro la sindrome depressiva stagionale per il loro effetto psicologicamente energizzante.

Da sei anni consecutivi gli abitanti delle isole Hawaii risultano quelli con il più alto tasso di felicità d’America. Chi vive lungo una costa – secondo un’analisi pubblicata sulla rivista Health Place è generalmente in forma fisica e psicologica migliore. Non solo: chi ha la fortuna di vivere con vista diretta sul mare – dice una ricerca del Journal of Coastal Zone Management – ha uno stato mentale di calma più continua e profonda dei meno fortunati, che pur avendo casa al mare, non lo vedono dalla propria abitazione.

Benefici per il cuore e lo stress

Un altro studio ha scoperto che coloro che passavano il tempo a fare escursioni o a riposare in una foresta avevano tassi di cortisolo, frequenza cardiaca e pressione arteriosa sensibilmente più bassi.

ADDe ADHD

L’Università dell’Illinois ha condotto una ricerca che dimostra che i bambini con ADD / ADHD hanno subito una riduzione dei sintomi dopo aver trascorso del tempo all’aria aperta (ciò si ricollega a una teoria meno ben studiata, secondo cui questi disturbi sono almeno parzialmente “disturbi da deficit di natura”:

Nel loro studio più recente, condotto su scala nazionale, gli psicologi Andrea Taylor e Frances Kuo hanno scoperto che i bambini con disturbo iperattivo da deficit di attenzione, o ADHD, hanno sperimentato una significativa riduzione dei sintomi dopo aver partecipato ad attività in ambienti verdi.

Qualunque fosse l’attività, sia che si trattasse di giocare a basket o leggere un libro, il livello di sollievo dai sintomi dell’ADHD era legato al verde dell’ambiente in cui si svolgeva. Anche con ambientazioni relativamente verdi come strade alberate, cortili e parchi che salivano luoghi chiusi o all’aperto che mancavano di verde.

Miglioramenti del sonno e longevità

Altri studi hanno riscontrato miglioramenti del sonno, una migliore funzione del sistema immunitario e tassi più bassi di disturbi legati allo stress in coloro che hanno trascorso regolarmente del tempo in natura.

Tutti questi fattori possono essere la ragione per cui i giardinieri regolari vivono più a lungo e la pratica della “bagno nella foresta” (passare il tempo nella foresta) è diventata popolare in Giappone e in alcuni casi è addirittura prescritta e coperta da piani medici.

BMI e vitamina D

Mi ricollego qui anche all’articolo sul sole  in cui ti indicavo che trascorrere all’aria aperta le prime ore della giornata migliora la produzione di vitamina D e riduce il BMI.

Ritmo circadiano salutare

Trascorrere del tempo all’aperto, specialmente nella luce solare del mattino, può aiutare a ridurre il rischio di obesità. Lo conferma uno studio della Northwestern.

Questa correlazione è rimasta forte anche dopo che i ricercatori hanno adeguato i livelli di esercizio, l’età, l’apporto calorico e altri fattori che influenzano l’IMC. La ragione? Ottenere la luce del sole al mattino aiuta a mantenere i livelli di cortisolo e i ritmi circadiani nelle giuste distanze.

La correlazione inversa era anche vera, poiché l’esposizione alla luce notturna era un fattore di aumento di peso (un altro motivo per assicurarsi di avere un ambiente di sonno oscuro), ma appena mezz’ora di esposizione al sole prima di mezzogiorno era sufficiente per avere un effetto sulla riduzione del peso corporeo.

Aria fresca

L’aria all’interno degli edifici può raggiungere un livello di contaminazione fino a 70 volte di più, rispetto all’ esterno. La causa è la circolazione stagnante dell’aria, dovuta all’isolamento provocato dagli infissi e dalle porte.

Se aggiungiamo la quantità di sostanze chimiche e plastiche che portiamo involontariamente nelle nostre case, ecco che la maggior parte delle persone entra regolarmente in contatto con ben 6000 sostanze chimiche.

Trascorrere del tempo all’aperto, ci allontana dall’aria interna inquinata e respirare l’aria all’aperto comporta notevoli vantaggi.

L’aria in esterno è una buona fonte di “benefici ioni negativi”. Luoghi come la spiaggia, le cascate sono luoghi particolarmente consigliati. Gli ioni negativi si intuiscono anche alla luce del sole, dopo un temporale, quando si sente e si respira “l’odore e la freschezza” dell’aria. L’aria interna, al contrario, è carente di ioni negativi ed è spesso secca e contaminata.

Qualche consiglio

Se sei costretto in casa, prova questi suggerimenti che ti aiutano a migliorare la qualità dell’aria negli ambienti chiusi e prendi anche in considerazione l’idea di posizionare in casa, alcune piante d’appartamento che purificano l’aria.

  • Fai una lunga passeggiata mattutina (quei 30 minuti a digiuno che aiutano anche la cellulite) se puoi nel verde, nel bosco o in un parco vicino casa, o anche in riva al mare.
  • Dedicati al giardino o all’orto. Sono due ottimi modi per trascorrere tempo all’aria aperta e dedicare il tuo amore ai prodotti della terra che vedrai germogliare e fiorire e che magari potranno darti a loro volta nutrimento.
  • Qualunque cosa funzioni per te, trova un modo per trascorrere un po’ ‘di tempo all’aria aperta ogni giorno e porta anche la tua famiglia.

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.