Globe Today's

Notizie quotidiane internazionali

Hanami. L’incanto della fioritura dei ciliegi

Hanami - Sakura
Sakura – By J. Nakamura

Hanami: ammirare i fiori

Hanami. È un momento atteso ogni anno, un evento iconico per la cultura giapponese e per le migliaia e migliaia di turisti che ogni anno raggiungono il paese in primavera: la fioritura dei ciliegi. La tradizione dell’hanami (letteralmente: ammirare i fiori) ha una storia millenaria, tanto che si hanno testimonianza di questa celebrazione fin dal periodo Heian. Quest’anno la fioritura dei ciliegi è arrivata presto, molto presto. Secondo l’Università di Osaka il picco nella città di Kyoto è stato raggiunto il 26 marzo.

Un record di anticipo da quando sono iniziate le registrazioni, circa 1200 anni fa. I primi documenti sull’osservazione della sakura (i fiori di ciliegio) a Kyoto risalgono all’812 d.C. Il record precedente era stato stabilito nel 1409, quando la stagione raggiunse il suo apice il 27 marzo. La città ha vissuto quest’anno una primavera insolitamente calda. Secondo gli scienziati, le fioriture sempre più precoci negli ultimi decenni sono probabilmente il risultato del cambiamento climatico.

Una festa per il Giappone

Precoce o tardivo, l’evento da sempre viene vissuto intensamente da tutto il Giappone, specialmente attraverso picnic all’ombra dei ciliegi in fiore, in cui si radunano familiari, amici e colleghi di lavoro. L’hanami viene inoltre onorato da sempre nella letteratura (per rendersene conto basta leggere quello che è considerato il capolavoro della letteratura giapponese, il Genji Monogatari), e più di recente in film, manga e anime, in cui le ambientazioni giapponesi sono arricchite dai colori dei ciliegi in fiore.

La settimana di massima fioritura è quella ricompresa, solitamente, tragli ultimi dieci giorni di marzo e i primi dieci di aprile. Le zone migliori sono il Kansai a sud (Kyoto e Osaka) e Tokio e il Kanto più a nord. Uno dei posti più belli in assoluto, forse il più frequentato di tutto il Giappone, è il castello di Himeji. Non solo è considerato il più bel castello di tutto il paese, ma nel parco che lo circonda ci sono centinaia di alberi, che durante la fioritura lo rendono un luogo magico e incantato.