Globe Today’s

Notizie quotidiane internazionali

Generale Vannacci: il coraggio vince e si “lega” alla politica

Con il Coraggio Vince, il Gen. Roberto Vannacci, nonostante le critiche non si ferma e raddoppia, ora scende in campo e si “lega” (scusate il gioco di parole) alla politica e si candida ufficialmente alle elezioni europee, proprio con la Lega di Salvini

Generale Vannacci: il Generale
Il Generale

 Il Generale a Firenze

La redazione di Globetodays.com lo ha incontrato pochi giorni prima di questa clamorosa (?) novità, durante la tappa di Firenze per la presentazione del suo ultimo libro Il Coraggio Vince, accolto sempre da un grande pubblico soprattutto di simpatizzanti. L’intro del Generale presso il Centro Studi Macchiavelli di Firenze si apre ai ringraziamenti a questa città, in particolare, perché è da lì dove tutto è nato, da dove da militare di alto livello si è trasformato in uno scrittore e oggi anche in un politico.

Con la presentazione di Daniele Scalea, fondatore e presidente del Centro Studi Macchiavelli, il Gen. Roberto Vannacci, ricorda il primo libro, Il Mondo al Contrario, definito da lui stesso come una “tempesta perfetta”, che ha raggiunto numeri sorprendenti di vendita.

Appena uscito, agosto 2023, in sette giorni dal 10 al 17 agosto, vendeva già 20 copie al giorno e il 17 agosto i numeri indicavano ben 17.800 copie in 24 ore, in 7 giorni alla fine la quota raggiunta raggiungeva più di 100 mila copie. Numeri inaspettati, numeri sorprendenti per tutti, di certo non replicabili, come sottolinea il Generale, per quanto anche questo secondo libro, Il Coraggio Vince, stia andando molto bene.

Gli interventi del Generale Vannacci

Il Coraggio Vince l’ultimo libro, ben diverso dal primo, è molto più leggero vuole essere un romanzo autobiografico, dove si intrecciano le tematiche del libro Il Mondo al Contrario, con la sua vita personale e più intima.
Il Generale nel suo intervento chiarisce poi la sua idea di Europa e di identità. Mette in risalto l’importanza del senso di appartenenza, dei valori comuni, delle origini e delle tradizioni le tradizioni.In questo short l’arte della guerra e il significato di incursore secondo la sua visione.

Leggi anche:  La Milano-Sanremo torna ad abbracciare il suo “cantore”

A proposito di questo, Daniele Scalea chiede al Generale se queste modalità “speciali “di comando potrebbero essere utili anche al di fuori dell’ambito stesso militare, come per esempio quello della politica. Ecco la risposta di Roberto Vannacci

Ora Il concetto di Occidente e dell’importanza delle nostre tradizioni.

Ecco ora lo short dedicato al caso politico, così definito, di considerare il Ramadan una sorta di festa nazionale.

Le censure ricorda Daniele Scalea sulla libertà di espressione e della comunicazione in Italia e l’intervento significativo del Generale su queste censure che lui stesso ha subito.

L’astrazione di “politicamente corretto”, considerato come mina vagante per una comunicazione autentica e sull’atteggiamento dei media che limitano la libertà di espressione. Qui il Gen. Vannacci introduce la cultura wak, la cancel culture, femminismo estremista che a suo parere sono presenti solo in occidente.

L’importanza della famiglia e la crescita dei giovani e della loro formazione e l’ultimo argomento che vediamo in breve.

Arrivederci Generale

Che dire? Piaccia o meno è il momento del Generale Roberto Vannacci, se i risultati saranno gli stessi ottenuti con i sui libri, è facile immaginarlo seduto al Parlamento Europeo. Nel caso noi di Globe saremo “costretti” a intervistarlo nella sua nuova veste. Intanto ascoltiamo con altre due domande che abbiamo fatto (anche a Daniele Scalea), direttamente al Generale io e il collega Roberto.

CLICCA per la breve intervista al Generale Roberto Vannacci

Verified by MonsterInsights