Globe Today's

Notizie quotidiane internazionali

Per smaltire gli eccessi delle feste seguite questi consigli

Come smaltire gli eccessi delle feste – G.Altmann

Come smaltire gli eccessi delle feste? Semplice seguite i miei consigli. Basta una settimana, due ancora meglio, per tornare a sentirsi nuovamente quelli di prima. Non solo. Vi suggerirò anche uno schema di alimentazione di una “giornata tipo”.

La luna nuova di dicembre e il natale

Intanto la luna nuova di dicembre capita proprio sotto natale, per cui colgo l’occasione per augurarvi buone feste e buon inizio anno!

Quello che mi capita in studio dopo le feste di Natale è trovarmi spesso di fronte a persone deluse per aver “rovinato” il percorso di cambiamento di alimentazione intrapreso in precedenza.

Se anche voi siete tra queste persone: no panic!

C’è sempre un modo per rimediare e il fatto che per 15 giorni o di più ci siano stati “sgarri” non è una tragedia. Perché ho qui alcuni consigli utili per rimediare.

Consigli per un corretto stile di vita

Consigli utili sia nel caso abbiate preso qualche Kg, ma anche solo vi sentiate particolarmente intossicati e appesantiti e magari ancora attirati da quella voglia di dolcetto avanzato, che vi guarda dalla dispensa, anche dopo che avete terminato cena.

Come sapete il metodo che propongo normalmente “C.AL.M.A.®non è una dieta”, ma uno stile di vita in cui rientra anche la possibilità di uscire a cena e non fare sacrifici.
Nonostante questo è anche necessario dare una tregua al nostro corpo, non solo per dimagrire ma soprattutto per una questione di salute, energia e vitalità e prevenzione, quella “fame nervosa”, di cui abbiamo parlato il mese scorso, potrebbe insorgere nel momento in cui si abusa con i dolci. (cliccando qui, potete leggere tutti i miei articoli su Globe)

Ecco i miei consigli

Seguiteli e sicuramente vi aiuteranno a sentirvi meglio in una settimana, ma vi suggerisco di proseguire per due settimane per goderne a pieno i benefici. 

Per 15 giorni (e se volete anche oltre):

  • NO agli inviti a cena
  • Fate sparire dalla dispensa tutto quello che potrebbe “indurvi in tentazione”. Se pensate sia uno spreco, pensate a quanto invece state facendo del male a voi stessi. Provate a “intuire” fin da subito il senso di “leggerezza” che proverete tra pochi giorni.
     
  • Evitate gli zuccheri semplici, i carboidrati raffinati e gli alimenti ricchi di additivi e conservanti: se non cresce in natura non mangiatelo. Leggete bene gli ingredienti in etichetta: NO a ZUCCHERO, NO …a tutto ciò che termina in OSIO, NO a tutto ciò che termina in OLO…
  • Evitate affettati e formaggi stagionati e scegliete alimenti proteici derivanti da strutture di allevamento di qualità. Scegliete cioè, uova da galline cresciute a terra, carne bianca selezionata e di origine certa, formaggio fresco proveniente da pascoli riconoscibili e pesce pescato al momento.
  • Sostituite il frumento con cereali integrali senza glutine e “pseudo cereali”: riso rosso, riso nero, riso venere, grano saraceno, miglio, sorgo, amaranto e derivati.
  • Bevete molta acqua (0.03l * Kg di peso) e tisane disintossicanti. A queste potete aggiungere rosmarino, limone, zenzero, curcuma, cannella, in modo da aumentare il potere disintossicante e finocchio e anice che hanno proprietà sgonfianti.
    Appena svegli sorseggiate un bicchiere di acqua tiepida con o senza limone spremuto (a seconda della sensibilità individuale).
    Consumate l’acqua e le tisane preferibilmente lontano dai pasti.
  • Consumate tra le 5 e le 8 porzioni di frutta e verdura al giorno (di stagione mi raccomando) meglio se proveniente da produttori locali perché sarà sicuramente più saporita. Per porzione si intende un frutto di medie dimensioni (150g) e tra i 200 e 300 gr di verdura. Per aumentarne il consumo potete sbizzarrirvi con le zuppe

Ecco lo schema di alimentazione di una giornata tipo

COLAZIONE: Frutta + cereali integrali in fiocchi o soffiati + 4 o 5 mandorle + tisana.

METÀ’ MATTINA: 1 frutto di stagione+ 4 o 5 mandorle o altra frutta a guscio.

PRANZO: Cereali + verdura cotta e cruda + 2 cucchiaini di semi di girasole, zucca e lino.

METÀ’ POMERIGGIO: 1 frutto di stagione + 4 o 5 mandorle o altra frutta a guscio.

CENA: Zuppa di legumi o legumi nelle loro varie forme (hummus, panelle, hamburger, pasta), oppure uova, pesce, formaggio e carne bianca (max. 1 volta alla settimana per entrambi) + verdura cotta e cruda. 


Un giorno SUPER DETOX a settimana

1 GIORNO SUPER DETOX ALLA SETTIMANA (in cui evitare anche cereali e legumi) di solito è il LUNEDÌ, io vi consiglio di farlo il 2 di gennaio e il 7. In questo modo sarà molto molto più semplice uscire dal circolo vizioso di dipendenza da dolci.

COLAZIONE: 1 frutto di stagione cotto o crudo + 4 o 5 mandorle o altra frutta a guscio + tisana. 

METÀ’ MATTINA: 1 frutto di stagione + 4 o 5 mandorle o altra frutta a guscio.

PRANZO: Verdure cotte e crude condite con succo di limone e olio extravergine.

METÀ’ POMERIGGIO: 1 frutto di stagione + 4 o 5 mandorle o altra frutta a guscio.

CENA: Vellutata di verdure + verdure cotte + verdure crude.

In questa giornata non fate attività fisica intensa ma solo camminate leggere.

Queste le regole da seguire sempre

  • Fare delle belle passeggiate nella natura, almeno per 150 minuti distribuiti durante la settimana, lasciando a casa il telefono.
  • Prendere qualche momento per respirare e rallentare, masticare lentamente e dedicare del tempo alla preparazione dei pasti.
  • Riposare almeno 7-8 ore per notte.

Se desiderate essere “accompagnati” in questo percorso salutare, potete unirvi al mio gruppo Facebook.

“I consigli forniti non sono un atto medico e non possono diventarlo per qualsiasi patologia. Si consiglia di consultare prima il medico di fiducia”.