Globe Today’s

Notizie quotidiane internazionali

Orbiting – “L’ amore nel tempo dei social” 

Orbiting: Comunicare
Illustrazione By Moondance

Orbiting

Orbiting? Ve lo spieghiamo. Navigare su internet, fare ricerche su Google, inviare messaggi istantanei è divenuto ormai una routine quotidiana praticata da tutti. Ma cosa succede quando utilizziamo questi mezzi in maniera “deleteria” e innescando delle violenze? Attraverso l’uso di uno smartphone si mettono in atto offese, commenti raccapriccianti e addirittura manipolazioni mentali tenendo in “bilico” qualcuno, attivando ambiguità e attese che possono alimentare speranze e bisogni di una persona con un semplice click. Questo fenomeno è stato definito orbiting.

Usa i social per tenere “la porta aperta”

Il termine orbiting dall’inglese “to orbit”, significa orbitare attorno a qualcosa. Nell’ambito di una relazione, viene utilizzato per descrivere quel fenomeno, per cui un ex o una persona con cui ci si frequenta in vista di una relazione, ti tiene nella sua orbita. Lo fa attraverso l’uso di social media e applicazioni di messaggistica istantanea. Provocando un continuum di aspettative e false illusioni. Basta un like, tramite la visualizzazione di una storia o di un commento, per tenersi la classica “porta aperta”.

Come agisce chi pratica l’orbiting

Questa pratica è adottata per la maggior parte dei casi da narcisisti patologici e/o da manipolatori psicologici. Il fine è quello di detenere il potere e il controllo della persona che la subisce. La conseguenza e di avere sempre la possibilità di entrare nella vita dell’altro quando se ne sente l’esigenza per soddisfare i propri interessi e bisogni personali. È la tipica reazione del narcisista che deve alimentare costantemente il suo ego, riuscendo a innescare un senso di inadeguatezza e una continua altalena tra speranza e delusione in chi questo fenomeno lo subisce.

Leggi anche:  La luna nuova di ottobre e il digital detox

Come deve reagire la vittima

È evidente che la vittima di tale meccanismo vive in uno stato di confusione e allerta. Incapace di archiviare la relazione per i continui segnali che questa continua a dare. È necessario tagliare quanto prima questo circolo vizioso, poiché con l’orbiter non ci sarà un lieto fine. È fondamentale prendere consapevolezza del fatto che una relazione di questo tipo è disfunzionale e a senso unico.

Se sei vittima di violenza fisica, psicologica, economica o sessuale, rivolgiti ad un centro antiviolenza e/o chiama il 15 22 numero antiviolenza gratuito attivo 24 h su 24.

Jennifer ha realizzato questo video GUARDALO è importante!