Globe Today’s

Notizie quotidiane internazionali

Nikita e i “nikiters” sperimentano l’arte collettiva in piazza

Nikiters

Nikiters: Nikiters e Nikita
Nikita e/o Nikiters

Nikiters, diciamolo è figo proprio il termine, la parola stessa. Suona bene e spacca, proprio come Nikita. Nikiters sono migliaia di follower che si muovono su tutti i social per seguire “lei che segue loro che seguono noi”, per leggere cosa combina ogni volta che prende un’iniziativa.  L’ultima che ha preso è a carattere “nazional popolare” o social, giusto per rimanere sull’attualità e ha “instagrammato” un appuntamento nella piazza dalle 5 vie, Piazza San Babila a Milano, stuzzicando l’attenzione dei davvero tantissimi seguaci della modella, influencer, attrice, così fuori dagli schemi e sorprendentemente capace di svariare nelle peculiarità artistiche come un giocoliere, con facilità, ma facendo provare a chi la segue le emozioni delle montagne russe. Brava Nikita “hai vinto anche stavolta!

Arte collettiva alle 18 in punto del 18 novembre

Data, ora e forse fuso orario non sono un caso, si sappia che Nikita è una donna puntuale e professionale non immaginatela artisticamente disordinata, lei è artisticamente creativa questo sì, che sia di notte oppure di giorno, dipende quando le coglie il guizzo o la scintilla se vi piace di più, che accende la lampadina e quindi l’idea e quindi una nuova opera. Sia essa un quadro, una canzone, un vestito, un oggetto o chi più ne ha, più ne metta.

E così dopo L’anima di Nikita: unikamente medel 16 novembre nel prestigioso Salotto di Milano in Corso Venezia 7, dove ha presentato la sua mostra di arte pittorica contemporanea sfoggiando un’altra opera non solo su un suo quadro, ma anche sul suo corpo, il vestito creato da lei e presentato alla Biennale di Venezia, eccola qui a sorprendere ancora.   La mostra d’arte e i quadri, li hanno dipinti i fan in diretta cittadina, e a San Babila, man mano è cresciuta anche la folla. Molti attirati dall’evento improvviso, come la pioggia a ciel sereno, hanno preso in mano gli strumenti, colori e pennelli messi a disposizione da Nikita e hanno liberato fantasia, creatività, ingegno tra sorrisi e gioia. Insomma una mostra d’arte collettiva sociale e spontanea.

Leggi anche:  I tre posti al mondo dove non sorge il sole!

Nikita “Unikamente lei”

Tutto si può pensare di questa ragazza triestina, è giusto che il libero pensiero prevalga, ma certo non si può dire che il modo di comportarsi dell’artista non sia spontaneo e che quindi prevalga il lei la voglia di condivisione, di rendere parte attiva i sui followers, al di là dei social. Agisce e vive per “contaminare” del suo pensiero gli altri, li vuole partecipi e suggeritori di nuovi stimoli. Lei li ringrazia della loro presenza, con queste parole comunicate loro così, semplicemente:

“Il particolare” grazie di Nikita ai suoi fan

«Ragazzi, ma che meraviglia. Tutti insieme grazie ai fiori che mi avete spedito in questi mesi, abbiamo creato un qualcosa di unico anche per i “nikiters” che non potevano esserci e infine come faccio spesso con i miei vestiti, ho desiderato che mi lasciasse un segno sui miei pantaloni, così da portarvi sempre con me. Abbiamo passato un pomeriggio stupendo. Tutti insieme. Grazie

Verified by MonsterInsights