Globe Today's

Notizie quotidiane internazionali

Matematica tradizionale vs vedica a confronto

Il confronto tra due facce della stessa medaglia – Foto di N. Giordano

Matematica tradizionale vs vedica

Molte persone, curiose di sapere quali sono le relazioni tra la matematica vedica, la matematica tradizionale e altri metodi, mi hanno fatto diverse domande. Ecco le più frequenti con annesse risposte.

Questo metodo differente può in qualche modo interferire con l’apprendimento della matematica tradizionale?

La risposta è senza dubbio ASSOLUTAMENTE NO!

La Matematica Vedica è la matematica delle origini e, in quanto tale, si basa proprio sul funzionamento dell’apprendimento della matematica. Infatti alcuni metodi usati nella matematica tradizionale provengono da questa antica matematica. Inoltre, tutti gli insegnanti e i ragazzi che l’hanno provato fino ad adesso supportano questa risposta: essa infatti è sempre stata di aiuto e sostegno.

Possiamo inoltre affermare che non esiste un confine marcato tra la matematica tradizionale e quella vedica, ma piuttosto un’intersezione e compenetrazione: tutte chiavi che permettono un apprendimento sinergico.

Quali sono alcuni degli elementi che la matematica vedica migliora della matematica tradizionale?

La conoscenza del metodo vedico ha molti aspetti positivi che possiamo sintetizzare con divertimento, facilità e passione, elementi che stanno alla base dell’apprendimento di qualsiasi materia.

Conoscere un altro metodo, e nella fattispecie quello vedico, permette di andare più in profondità nella matematica e creare di conseguenza lo sviluppo della matematica creativa.

Inoltre la caratteristica mentale della matematica vedica crea sicurezza e autostima, elemento importante nello studio della matematica.

Insegnamento tradizionale e matematica vedica: approccio difficile?

Gli insegnanti che si sono avvicinati e hanno conosciuto questo approccio ne sono rimasti affascinati, incuriositi o piacevolmente sorpresi. Negli ultimi anni inoltre lo studio di vari metodi, il costante aggiornamento degli insegnanti e l’aumentare delle difficoltà nell’apprendimento delle nuove generazioni, li porta a cercare sempre nuove strategie e metodi per facilitare l’assimilazione. Tra questi metodi reputo fondamentale conoscere quello dell’origine della matematica, quello vedico.

L’insegnamento del metodo vedico crea confusione nei bambini?

È falso pensare che questo crei confusione nei bambini! Infatti, viceversa, comprendono facilmente che ci sono strade diverse per arrivare ad una soluzione (sono spontaneamente portati ad usare creatività e fantasia). Questo è utilissimo per il loro sviluppo e per acquisire l’abilità del “problem solving”.

Io stessa quale insegnante di matematica, ho studiato tanti modi diversi per trasmettere e apprendere la matematica: amo questa disciplina e reputo importante fornire a studenti, insegnanti e genitori il metodo vedico, strumento utilizzabile nella vita di tutti i giorni.

Una marcia in più

Inoltre conoscere uno, due, tre o più metodi da a noi, al nostro cervello e ai nostri ragazzi una marcia in più. Usare l’emisfero creativo nella matematica è fondamentale per lo sviluppo armonico delle abilità e per migliorare l’intuizione, il coinvolgimento emotivo e la fiducia in sé.

Grazie alla mia appassionante esperienza di insegnamento, grazie alla conoscenza della matematica vedica e dei vari metodi di insegnamento della matematica, soffermandomi sulla differenti tipologia degli studenti, studiando e comprendendo le loro modalità di apprendimento, ho creato un nuovo metodo che permette ancora più armonia ed efficacia nell’insegnamento della matematica.

Avete ancora dubbi?

Contattatemi direttamente o scrivete a redazione@globetodays.com ; Meglio, frequentate uno dei miei corsi o workshop: comprenderete in prima persona queste affermazioni.