Globe Today’s

Notizie quotidiane internazionali

Massimo Gozzi. “Effimera eternità: oltre i confini”

Massimo Gozzi

Massimo Gozzi : Oltre i confini
Una bellissima opera di Massimo Gozzi

Dal 23 aprile al 26 maggio, a Genova, una mostra personale di arte contemporanea si fa largo attraverso le marmoree colonne del Cortile Maggiore all’interno dello spazio espositivo Divulgarti Eventi al Ducale. Il protagonista? Massimo Gozzi. “Effimera eternità: oltre i confini” è un’esperienza offerta ai visitatori nella splendida cornice di Palazzo Ducale; evento a cura di Loredana Trestin e organizzato da Divulgarti, mette in luce l’attività artistica di un pittore singolare.

Massimo Gozzi: opere
Altri particolari delle opere dell’Artista

Attraverso il cromatismo delicato e l’assenza di linee di delimitazione, l’arte di Massimo Gozzi si presenta come un invito alla contemplazione e alla riflessione. Nei suoi paesaggi, non solo troviamo frame della sua vita, ma anche finestre aperte sulla vita di chi osserva. Ogni pennellata racconta una storia, trasportandoci in un mondo di fantasia intriso di vere e proprie tradizioni reali”. Sono queste le parole della curatrice d’arte, attenzione che si rivela nell’allestimento dei dipinti, disposti a percorrere un viaggio all’interno della mente dell’artista.

Effimera eternità: oltre i confini

I soggetti da lui prediletti sono inseriti in una natura carica di colori, a tratti materica. Barche a vela e mongolfiere, lance e ponticelli, spiagge e gabbiani… l’effimero si fa concretezza. Le esperienze di vita scorrono in mezzo al pigmento, che definisce i volumi e la profondità dei paesaggi, investiti da una luce che congela i fotogrammi, rendendoli eterni.

Ma la sua sperimentazione non termina qui; è infatti possibile approfondire presso lo spazio espositivo una selezione di disegni a carboncino, matita e sanguigna che mostrano la costanza e la poliedricità di Gozzi nella rappresentazione figurativa, non solo paesaggistica.

Il punto di unione è la delicatezza della linea. Un grado di gentilezza che si riflette anche nella vita di tutti i giorni e viene trasmesso a chi entra in contatto con lui empaticamente. “In questo spazio senza confini, dove tutto si espande e si fonde, l’arte dell’Artista diventa un ponte tra mondi, una connessione profonda che supera le barriere della percezione”, dal concept della mostra

Leggi anche:  Senza una meta, ma con il camper eccoci in Olanda

La mostra di Massimo Gozzi rappresenta una celebrazione della sua visione artistica e la capacità di combinare tecniche tradizionali con un approccio contemporaneo, azione che dimostra versatilità. La rassegna non è solo una vetrina delle sue creazioni, ma anche un momento di riflessione offerto a chi avrà l’opportunità di visitare questa esposizione. E perché no, a chi non piacerebbe andare “oltre i confini” della realtà?

Verified by MonsterInsights