Globe Today’s

Notizie quotidiane internazionali

Maria Tona: attrice, imprenditrice o nonna? Giudicate voi

Qui c’è un po’ di tutto di Maria Tona, come da titolo

Maria Tona. C’è un tempo per tutto e c’è tempo per tutti. Oggi un po’ di gossip e un po’ di social. C’è bisogno anche di questo. La vita è bella e tutto quanto fa spettacolo. Giusto?

Maria Tona di Uomini e Donne Over

Maria Tona, che in tanti ricorderanno anche per la suapartecipazione a Uomini e Donne Over, è una donna che è molto più di quanto la sua bellezza prorompente vorrebbe mostrare. Lei dice, sorridendo, che le cose importanti le ha fatte a vent’anni e oggi vuole potersi concedere qualche divertimento e un po’ di leggerezza declinando le sue tante sfumature di imprenditrice, ma soprattutto come donna di spettacolo che ha fatto della propria autonomia una bandiera.

Tantissime le relazioni che le sono state attribuite con personaggi molto noti della politica, dello spettacolo e quando le si chiede qualche cosa di più, lei abbozza sorridendo dicendo di avere avuto molti corteggiatori e pochi amanti. Maria ha recitato, tra le altre, in fiction televisive come Un Medico in Famiglia, Carabinieri, Diritto di Difesa, Sei forte Maestro e Le Ragazze di Piazza di Spagna. Una carriera di attrice e di imprenditrice che non le ha impedito di avere cinque figli, quattro femmine e un maschio, che ama sopra ogni cosa. Una delle più avvenenti giovani nonne d’Italia, si racconta.

Maria sei attrice e donna di spettacolo; come è nata la tua passione?

La mia formazione è stata di diverso tipo, cinema, televisione, cabaret e la consapevolezza, avuta fin da bambina, che quello fosse il mio mondo. Ho sempre avuto la voglia di esibirmi e su un palco, una passerella, sono perfettamente a mio agio. Sono stata La Signora della notte al Piper, al Gilda, presentatrice di quelle serate notturne degli anni ’90 in cui ho imparato e capito il linguaggio dell’intrattenimento. Creavo gag, per presentare gli artisti, adeguandomi ai loro tempi comici. Tra i tanti, c’erano Antonio Giuliani, Dado, Stefano Fabrizi, Teo Mammucari, Ficarra e Picone. Ho conosciuto tanti vip e sono stata corteggiata da molti di loro. Tutte le sere, veniva tra i tanti Franco Califano, che si invaghì di me…Diventammo grandi amici e lo portai con me in viaggio in Africa, anche se non corrisposi mai il suo amore.

Perché hai partecipato a Uomini e Donne?

Maria Tona - in spiaggia
Maria bella e divertita!

Dopo una delusione, le persone che mi vogliono bene e che mi sono vicine da sempre, mi hanno spinta a partecipare a Uomini e Donne, pensando che in quel momento fosse la cosa giusta per me. Uomini e Donne mi ha fatto ritrovare energia, dandomi la possibilità, attraverso l’incontro con tante nuove persone, di arricchirmi. In questa mia partecipazione non mi sono tirata indietro dando tutta me stessa, mettendomi in gioco anche e soprattutto nei momenti di spettacolo, come le sfilate che erano più attinenti al mio lavoro. Speravo in cuor mio di trovare una persona per cui ne valesse veramente la pena, ma non è stato così. Ho portato comunque a casa una bellissima esperienza e la grande professionalità di Maria De Filippi per la qualenutro da sempre una grandissima stima. Lei è una vera stacanovista capace, anche improvvisando, di creare situazioni di spettacolo uniche.  

Maria sei soddisfatta della tua vita professionale e privata?

Sono una donna soddisfatta della propria vita, dei tanti obiettivi raggiunti. Nel cuore un eterno Peter Pan, mi spinge a godere a piene mani di ogni giorno, di ogni attimo, sorridendo. Sono mamma di cinque figli, quattro femmine e un maschio e nonna di tre nipoti. Le cose importanti le ho fatte a vent’anni e oggi con ironia, voglio poter giocare. Oggi le mie figlie sono le mie migliori amiche. Sono bellissime ed è divertente quando siamo in giro, essere scambiate per sorelle. Il rapporto con il mio unico figlio maschio è speciale e molto forte.

Sono un’imprenditrice e gestisco una clinica privata dove oltre ai chirurghi, ci sono persone che si occupano di alimentazione, di analisi e consapevolezza. Per ritrovarsi è fondamentale e irrinunciabile fare anche un cammino introspettivo parallelo e con il mio staff cerchiamo di dare tutto il sostegno possibile a chi chiede il nostro aiuto. Mi ritengo fortunata e mi piace aiutare chi non ce la fa, chi soffre, con un’attenzione particolare anche per gli animali e in genere per le persone più fragili.

La bellezza – dici – va preservata e per te è diventata anche una professione. Perché secondo te la chirurgia estetica può essere di aiuto per vivere meglio?

La femminilità di Maria Tona

Lo specchio esiste e sappiamo riconoscere il bello. Io sono sempre stata bella, ma capivo che il tempo e le gravidanze cambiavano il mio corpo. Avevo rotto il naso e solo dopo averlo rifatto, fui ingaggiata per una campagna pubblicitaria incredibile con Demi Moore. Amarci e sentirci belle senza avere necessariamente il consenso di qualcuno, ci fa vivere meglio. Credo che ognuno di noi debba potersi sentire bene nel proprio corpo e se qualcosa ci mette a disagio, perché non ricorrere alla chirurgia e risolvere? È come indossare abiti che ci fanno sentire belle o vestiti che mortificano la nostra figura e, soprattutto, la nostra anima. La chirurgia estetica, insieme ad una corretta alimentazione e attività fisica, è fondamentale, non per ostentare ma per avere cura del nostro corpo e della nostra mente.

Artista, imprenditrice ma anche mamma e nonna. Come sei con loro nel privato?

Particolare, non troppo appiccicosa, un po’ selvaggia. Ho bisogno di sentirli tutti ogni giorno e loro sanno che ci sono al cento per cento, sempre. La mia famiglia era molto povera e ho vissuto situazioni difficili, per questo ho voluto con tutta me stessa dare ai miei figli tutto quello che io non ho avuto. Ho trovato la mia strada a fatica e da sola, sono una “dura”: non li bacio di continuo ma ci sono al mille per mille. Con il più piccolo, che adesso è uno e ottantacinque, ho un rapporto speciale; ci diciamo quanto ci amiamo e cantiamo le nostre canzoncine come due deficienti.

A soli ventisette anni avevo già tre delle mie quattro figlie e oggi, loro sono le mie complici, intelligenti e bellissime. Essere nonna, poi, è incredibile! Ti regala tutta l’energia, la bellezza dell’avere un bambino piccolo al quale dedicare le tue attenzioni, senza avere le tante responsabilità di una madre.  Una grande fortuna, esserla.

Ti sono stati attribuiti tantissimi flirt e i paparazzi ti hanno “beccata” più di una volta con personaggi della politica, della musica, dello spettacolo. Sembra che per te l’uomo giusto non sia arrivato. Quanto è importante l’amore nella tua vita?

L’amore è molto importante ma non può prescindere dall’amore per sé. Ho mio malgrado, toccato con mano come spesso sia difficile non mettersi letteralmente da parte. Ho amato e i miei figli ne sono la prova, ma ho imparato ad essere rispettosa della mia persona. Non escludo a priori di potermi innamorare, ma non è una priorità. Sono circondata da persone che mi vogliono bene e per ora, questo mi basta. Amo sentirmi padrona della mia vita e quando esco a cena con un uomo, sono io a pagare.

Ti rivedremo in televisione?

Mi piacerebbe riuscire a produrre uno spettacolo tutto mio e tornare alla mia grande passione, magari recitando. Non escludo neanche un format che potrebbe essere ancora Uomini e Donne o qualche diversa “avventura”. Mi piace mettermi alla prova e, all’occorrenza, sono tosta quel che basta per dare del filo da torcere a chiunque.