Globe Today’s

Notizie quotidiane internazionali

Le Bond girls direbbero di no a Mr. Craig

Una delle splendide auto di 007 – By KeithJustKeith (lic. CC_BY_2.0) modifica

Le Bond Girls

Le Bond girls direbbero di no. Almeno lo pensiamo noi. Ma a cosa? La notizia è ancora piuttosto fresca, e se per l’opinione pubblica sarà facile da digerire – magari anche con un sorriso divertito – lo stesso non sarà per le dirette interessate.

Agente segreto Daniel Craig

Bond girls - Craig
Daniel Craig – by discutivo è sotto licenza CC BY-SA 2.0

La mia filosofia è quella di godersi i soldi finché si è in vita, oppure di darli via poco prima di morire”. Lo ha dichiarato Daniel Craig, attore famoso per aver vestito i panni dell’agente segreto più famoso ed iconico della letteratura e del cinema, James Bond. Sembra quindi che le figlie dell’attore, non vedranno uno spicciolo dei 160 milioni di dollari del patrimonio dell’attore.

Patrimonio che senz’altro in parte deriva dalle sue cinque interpretazioni dell’agente segreto britannico. Craig infatti, si tratta dell’ultimo attore – al momento – ad averlo impersonato. Lo hanno fatto prima di lui, Sean Connery, George Lazenby, Roger Moore, Timothy Dalton e Pierce Brosnan. Franchise (come si chiama oggi) quello di 007, che se da un lato nel corso degli anni ha giovato dallo sviluppo tecnologico nelle sue storie, dall’altro ha un po’ perso quel fascino delle prime pellicole.

Le protagoniste femminili: le Bond girls

Senza nulla togliere a chi è approdato nel mondo di James Bond di recente, infatti, un impatto importante lo hanno avuto anche le protagoniste femminili, che nelle ultime storie non sempre hanno tenuto il tono.

Sorge quindi la domanda: ma chi sono state le “Bond Girls” più iconiche, e cosa fanno oggi?

Ursula Andress – Honey Rider

Bond girls - Andress
Ursula Andress – by Film Star Vintage (lic. CC BY 2.0)

La “Bond girl” per eccellenza, probabilmente, divenuta celeberrima per il suo ruolo di Honey Ryder in “Dottor No”, nel 1962. La scena che la ritrae uscire dal mare, in un bikini chiaro con un coltello appeso ai fianchi, diventerà iconica e ripetuta all’infinito in molti altri films. Dopo il suo momento di gloria, Ursula è poi passata ad apparizioni nel piccolo schermo, fino a ritirarsi del tutto. Oggi ha 85 anni, portati comunque in modo invidiabile.

Daniela Bianchi – Tatiana Romanova

Immagine by johanoomen – (Lic. CC BY-SA 2.0)

Daniela Bianchi interpreta Tatiana Romanova, una spia russa che decide di cambiare schieramento e lavorare insieme a James Bond, nel celebre “Dalla Russia con amore”, del 1963. La Bianchi, italiana, non raggiungerà il livello di icona come la Andress, ma sarà molto apprezzata dal pubblico. Tanto che la pellicola diventa uno dei film classici da vedere, di James Bond. Dopo il successo, l’attrice sposa un magnate del settore marittimo, ritirandosi totalmente dal mondo del cinema.

Honor Blackman – Pussy Galore

Bond girl - Pussy Galore
Dal sito weborange HONOR BLACKMAN – PUSSY GALORE

Potremmo definirla la seconda “Bond Girl” più famosa, dopo la Andress. Complice probabilmente la figura da majorette anni ‘60, che colpì l’immaginario di molti. Interpreta Pussy Galore nel leggendario “Goldfinger”, del 1964. Al contrario delle prime due, la Blackman era già molto famosa prima di essere scritturata per questo film. Infatti, era già impegnata nella serie tv anni ‘60 “The Avengers”. Farà delle altre comparse e ruoli minori in films successivi fino agli anni 2000. Tra cui anche una apparizione nel “Diario di Bridget Jones”. Muore nel 2020 all’età di 94 per cause naturali.

Diana Rigg – Tracy Di Vincenzo

Bond girl - Rigg
By Movie-Fan (lic. CC BY-NC-SA 2.0) – Diana Rigg

Di una bellezza meno cinematografica e più acqua e sapone, ma ugualmente bellissima. Interpreta Tracy di Vincenzo in “Al servizio di sua Maestà” del 1969. Si distingue in quanto Bond Girl sposando l’agente segreto britannico. Non rimarrà infatti solo una dei tanti flirts.

Dopo quel film, Diana Rigg diventa molto famosa, arrivando a vincere un BAFTA TV Award come migliore attrice nel 1989, e un Emmy Awards nel 1997. Tornerà poi a recitare più avanti negli anni, interpretando Olenna Tyrell nell’acclamata serie “Games of Thrones”. Muore nel 2020 a 82 anni.

Grace Jones – May Day

Grace Jones – By FAN THE FIRE Magazine (lic. CC BY 2.0)

È stato difficile scegliere con quale Bond Girls chiudere questa piccola lista. Infine ho scelto Grace Jones. In 007 – Bersaglio Mobile (1985), interpreta May Day, una killer che a seguito di esperimenti compiuti su di lei ha una forza sovrumana. Spietata, androgina, ma con un fascino in grado di ammaliare il grande pubblico. Grace Jones era già famosa quando approda nel mondo di Bond. Cantante giamaicana, modella, cantante, attrice. Dopo il ruolo di May Day, continua la sua carriera nel cinema, talvolta scrivendone le colonne sonore. Ancora in attività al momento, ha collaborato con la band “Gorillaz” al loro album “Humanz” del 2017.