Globe Today’s

Notizie quotidiane internazionali

L’arte c’è sempre: 20 opere per dire NO

Violenza sulle donne: 20 opere per dire NO

20 opere: Stefania Zorzi
“20 Opere”: Spose di Stefania Zorzi

Dopo il Festival Itinerante di Letteratura, Musica e Arte al Femminile, e la rassegna letteraria Libri d’Autunno, l’Organizzazione di Volontariato Le MusE prosegue il suo percorso culturale con l’esposizione collettiva “Violenza sulle donne: 20 opere per dire NO” che si terrà dal 26 novembre al 3 dicembre a Ospedaletti, ogni giorno dalle ore 15.00 alle 18, al centro culturale polivalente La Piccola (ex scalo merci) in via Cavalieri di Malta. Partecipa all’iniziativa il Centro antiviolenza ISV della provincia di Imperia.

Arte e attivismo

L’esposizione, patrocinata dal comune, si propone di dare il proprio contributo, attraverso l’arte, al tema, in concomitanza con il 25 novembre, la giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne. Tale data segna anche l’inizio dei 16 giorni di attivismo sulla violenza di genere, fino cioè al 10 dicembre, giornata mondiale sui diritti umani. In questo modo le Nazioni Unite hanno voluto sottolineare che la violenza sulle donne è una violazione dei diritti umani.

Siamo infatti tristemente arrivati anche quest’anno, con il femminicidio della giovane laureanda Giulia Cecchettin, a quota 103: centotre donne uccise da un uomo che diceva di amarle. I motivi restano i soliti: gelosia, possesso, incapacità di accettare la separazione o le libere scelte delle partner, vendette, dimostrazioni di potere, ritorsioni. Vite spezzate e spesso morti annunciate, come nel caso Concetta Marruocco, che aveva mandato sotto processo il marito violento.

L’esposizione include opere di Paola Arrigoni, Antonella Cotta, Marisa Fogliarini, Barbara Harvey, Daniela Mencarelli Hofmann, Ona Sadkowsky, Rahel Sadkowsky, Edy santamaria, Stefania Spanò (Anarkikka) e Stefania Zorzi.

Leggi anche:  Lady D., Madonna, Ferragni. Divismo e influencer

Al vernissage dell’esposizione, il 26 novembre alle 15, interverrà la dott.ssa Orchide Mussaffa, attivista iraniana per i diritti delle donne che da anni vive in Italia. Orchide racconterà gli sviluppi della repressione sulle donne in Iran dopo le manifestazioni di protesta dello scorso anno.

Il 3 dicembre alle 15 si terrà il finissage della mostra. Alle 16.30 avrà luogo la presentazione del romanzo sul tema della violenza contro le donne “L’Ombra di Perseo” di Daniela Mencarelli Hofmann. Dialogherà con l’autrice l’avvocata Agata Armanetti (centro Antiviolenza ISV), l’attrice Elena Orsini leggerà brani del libro.

A ogni evento verrà offerto un rinfresco alla cittadinanza.

Verified by MonsterInsights