Globe Today’s

Notizie quotidiane internazionali

La mobilità urbana negli USA si affida ai Taxi volanti

Taxi volanti: un taxi volante
Non è più il futuro è già il presente

Taxi volanti

I taxi volanti possono sembrare qualcosa uscito direttamente da un film di fantascienza, ma centinaia di startup in tutto il mondo, comprese alcune con sede in Florida, stanno testando da anni la tecnologia dei veicoli volanti e sono quasi pronte a metterli in vendita. Come accade
per molte nuove tecnologie, i primi modelli di air taxi saranno probabilmente troppo costosi e rari per la maggior parte delle persone. Quindi, non dobbiamo aspettarci di vedere taxi volanti nel nostro garage nel prossimo futuro.

Tuttavia, l’uso dei taxi volanti potrebbe diventare realtà per alcune organizzazioni in tempi brevi. Entità come la NASA, l’U.S. Air Force e i soccorritori saranno i primi a utilizzare i taxi volanti quotidianamente, ed è previsto che inizieranno ad impiegarli già nel 2025. Seguendo le linee guida della Federal Aviation Administration (FAA) e il suo piano “crawl-walk-run” per introdurre la mobilità aerea, questi nuovi veicoli stanno per essere lanciati inizialmente nei luoghi dove possono fare la differenza, il che significa che avere un air taxi nel proprio vialetto non sarà tanto comune quanto vedere un paramedico utilizzarlo per trasportare qualcuno in ospedale. Nel mese di luglio, il primo “taxi volante,” o veicolo elettrico a decollo e atterraggio verticale (eVTOL), è stato approvato dalla FAA.

Taxi volanti: il volo di un taxi
Un Taxi in volo

La scorsa settimana, l’aeroporto internazionale di Tampa ha ospitato un volo di prova di un altro taxi volante, realizzato da un’azienda tedesca. Secondo un rapporto di aprile 2022 di Business Insider, il mercato della mobilità aerea urbana ha raccolto ingenti finanziamenti dal 2021 ed entro il 2040 potrebbe valere oltre 1 trilione di dollari.

Il 2 novembre, il produttore tedesco di eVTOL Volocopter ha testato il suo air taxi all’aeroporto di Tampa. L’azienda sta prendendo una grossa fetta del mercato avanzato della mobilità aerea, attualmente valutato in ben 1,87 miliardi di dollari.

Leggi anche:  Wynwood, Miami: arte e social trasformano un intero quartiere

Ma perché un’azienda tedesca ha testato il suo volo in Florida?

La risposta è semplice: interesse condiviso. Volocopter accoglie con favore il supporto da parte dei governi locali e degli aeroporti interessati ai servizi di taxi volanti ovunque nel mondo. Inoltre, la contea di Hillsborough, in Florida, e l’aeroporto internazionale di Tampa hanno già manifestato interesse nell’impiego della tecnologia AAM nelle loro operazioni. L’autorità dell’aviazione della contea di Hillsborough e l’Agenzia di pianificazione dei trasporti hanno dichiarato di aver intrattenuto colloqui con altre aziende eVTOL come BETA Technologies, Joby, Wisk e altre.

Situata vicino a Fort Lauderdale, a Pompano Beach, Doroni Aerospace è stata fondata nel 2016 e ha finora completato più di 50 voli di prova del suo primo veicolo eVTOL, o taxi volante, presso le sue strutture. La startup ha ottenuto supporto per risorse come terreni, strutture e attrezzature da Space Florida, un’agenzia statale che lavora per preservare la posizione della Florida nell’industria aerospaziale. Doroni è anche sostenuta dalla città di Pompano Beach e dalla Greater Fort Lauderdale Alliance.

L’innovazione nel settore dei taxi volanti è in corso, e la Florida sta emergendo come un importante attore in questo mercato in rapida crescita. Mentre il futuro dei taxi volanti potrebbe non essere ancora completamente a portata di mano per il pubblico, sembra che presto vedremo questi veicoli rivoluzionari in azione, contribuendo a ridefinire il concetto di mobilità urbana.



Verified by MonsterInsights