Globe Today’s

Notizie quotidiane internazionali

Il trionfo del bel canto. “Il Mito” conquista Milano

“Il Mito”, trio tenorile siciliano, conquista Milano. Trionfo del bel canto italiano”. Grandi obiettivi e grandi ambizioni: dalla Sicilia a Milano per conquistare il mondo

Il Mito: Il Mito
Il Mito

“Il Mito” un successo scritto nelle stelle?

Il nome del trio tenorile siciliano Il Mito, è già evocativo e ambizioso, ma la conferma è arrivata direttamente dal pubblico che ha riempito in ogni posto la sala del circolo culturale “El Salvadanee” di Milano, dai numerosi e competenti addetti ai lavori come si definiscono i critici musicali, che ne hanno decretato il successo dopo l’esibizione preceduta dalla Conferenza Stampa di presentazione del trio tenorile organizzata dalla Società RM Production di Isabel Stasi.

La musica è un linguaggio universale, ma quando si suona musica classica e ad interpretarla “dal vivo” ci sono tre voci meravigliose, preparate e vivide, che esaltano per davvero il bel canto, ecco che si spiega perché la tradizione e la storia italiana ha nei suoi interpreti e nelle sue canzoni, trionfato più volte oltre i nostri confini. Più volte apprezzata e applaudita in tutto il mondo.

Chi sono “Il Mito”?

Sono tre tenori abbiamo già detto, siciliani fino al midollo, Giovanni Abbadessa di Catania, Giuseppe Amato di Ragusa e Francesco D’Amore di Palermo. Talento e passione che se si hanno dentro hanno solo bisogno di esprimersi e di piacere a un pubblico di appassionati, ma anche di quell’occasione favorevole che hanno saputo cogliere, l’attenzione degli addetti ai lavori come quelli che abbiamo citato sopra, per provare ad avere voce in capitolo nel difficile e appassionante mondo dell’arte musicale.  A loro tre è capitato proprio questo. Ed ecco che dall’idea di Roberto Sghembri ed Elio Picarella (Produttore) sono nati “Il Mito”.

Se ne sono accorti loro i produttori, ma anche tanta gente che li ascoltati ed ecco allora che il trio tenorile siciliano, in attesa di sbarcare negli Stati Uniti, conosceranno prima l’isola di Malta il prossimo 19 maggio. Questo evento rappresenterà il loro primo banco di prova internazionale.

La serata “El Salvadanee”

La Conferenza Stampa è stata molto interessante per le domande, che erano inevitabili, non vogliamo dire obbligate, ma sicuramente doverose. Certamente una delle domande è stata il confronto con “Il Volo”, nome anch’esso breve e quasi assonante con “Il Mito”. La risposta del trio canoro è stata articolata e molto intelligente rispondendo in anticipo a un altro prevedibile paragone e confronto: intanto ritengono che il loro stile canoro rispetto al Volo abbia profonde differenze per quanto attiene alla loro modalità canora e allo stile.

Leggi anche:  “Istanti”. Unici come “I Desideri & Chiara Galiazzo”

Da Pavarotti e Bocelli, altra inevitabile raffronto. Ritengono i due, vere e proprie icone e fonte di ispirazione anche per loro, ma anche qui esiste un proprio stile distintivo e originale. Insomma, il leit motiv della serata è proprio “il bel canto” e dopo le parole espresse da “Il Mito”, ma soprattutto dopo aver ascoltato le tre canzoni che hanno eseguito: “Bella” tratto da Notre Dame de Paris, “Con te partirò” e “O sole mio“, celebri arie, tre classici del repertorio di chi sa cantare, non ci resta che vedere il seguito, il loro futuro radioso sulla scena internazionale. Certo è che l’Italia e ribadiamo il bel canto ne escono rafforzati dopo un esordio di questo livello.

Il Maestro Vince Tempera

il Maestro Vince Tempera

Una ulteriore conferma del valore dei “Il Mito “ per tutti i giornalisti e specializzati di settore e che ha ulteriormente entusiasmato il pubblico presente, è certamente la presentazione del Maestro Vince Tempera, nostro amico da anni, celebre compositore e produttore musicale. La musica italiana deve molto a lui. La sua carriera di musicista, compositore, Maestro d’orchestra ha portato al successo fin dagli anni ’70, canzoni e cantanti per milioni di ascolti e di dischi venduti. Le sigle di cartoni animati cult come Goldrake e l’Ape Maia le ricordate? Eravamo bambini e siamo diventati grandi con quelle meravigliose canzoni.

E poi le numerose collaborazioni con artisti iconici come i Nomadi, Loredana Bertè e Francesco Guccini, giusto per ratificare il valore di uno straordinario uomo della musica, a cui dedicheremo presto un’intervista esclusiva. Qui lo citiamo solo per ribadire l’apprezzamento di Vince Tempera per “Il Mito, che conferma la validità del loro genere crossover, che fonde magistralmente la musica classica e il pop. Chiaro che le loro reinterpretazioni, hanno una probabilità di successo molto elevata.

Verified by MonsterInsights