Globe Today's

Notizie quotidiane internazionali

Il teatro riapre. Viva il Teatro. Ripartiamo da Saronno

Si ritorna a recitare e sognare finalmente – Foto A.Klen

Il Teatro

Il teatro riapre. Sono prove di ripartenza. Gli eventi penalizzati in modo assoluto dal famigerato corona virus. Tutti i locali di aggregazione sono stati chiusi subito. Cinema, teatri, discoteche. Oggi finalmente c’è aria cauta di riapertura. Il teatro torna a rappresentare dal vivo le sue performances. Gli attori che si esibiranno sul palco dovranno ricreare quella sinergia, quella magia che ha sempre fatto la differenza quando il contatto è diretto tra chi recita e chi segue. Siamo stati presenti alla conferenza stampa di apertura di un teatro di provincia. Prove di ripartenza da Saronno. Il teatro è vivo. Ecco perché diciamo “Viva il teatro”!

Teatro Giuditta Pasta

Il Teatro Giuditta Pasta di Saronno

Come tutte le sale, infatti, anche lo storico teatro saronnese si è dovuto fermare per un lungo periodo a causa dell’improvvisa pandemia da Codiv-19. Dallo scorso 23 febbraio palcoscenico e platea sono rimasti vuoti, ma responsabili, addetti e personale non hanno mai smesso di lavorare e di pensare al futuro.

Ecco perché, alla prima occasione offerta dall’ultimo Decreto Ministeriale, il teatro riapre le porte, riaccende le luci e rialza il sipario, pur tra mille difficoltà dovute al (necessario e doveroso) rispetto delle regole che impongono scelte precise non sempre da tutti sostenibili.

La proposta artistica

Ecco dunque la proposta del teatro, la riproposizione nel mese di luglio di alcuni spettacoli che erano stati sospesi; la location non sarà la sala teatrale, bensì il Giardino di Casa Morandi, che ospiterà il pubblico in una cornice suggestiva, all’aperto, sotto le stelle e all’ombra del Santuario.

Il calendario di luglio

Ad aprire la rassegna estiva, venerdì 10 luglio, il mitico “Puma di Lambrate”, quel Fabio Treves che con la sua Blues Band propone un concerto per celebrare 70 anni di una vita dedicata al blues.

Fabio Treves – Foto R.Chiesa

Venerdì 17 luglio Laura Negretti in “Barbablù 2.0”, uno spettacolo coraggioso, con una forte tematica sociale di grande attualità come la violenza sulle donne, quella che si consuma tra le pareti di casa.

Laura Negretti e Alessandro Quattro

Ancora la musica protagonista venerdì 24 luglio: Mario Mariotti e la sua formazione proporranno un progetto musicale che si ispira al film “Paris Blues”, rivisitando le creazioni di Duke Ellington e Billy Strayhorn.

Mario Mariotti

Venerdì 31 luglio, a concludere la rassegna estiva, il comico Antonio Ornano presenterà uno stand up comedy sui piccoli e grandi meccanismi della nostra vita (doppia replica, ore 18.30 e ore 21.30).

Antonio Ornano

Assemblea pubblica

La rassegna presentata all’interno di una assemblea aperta al pubblico, ha accolto molte persone, anche per avere notizie sul futuro del teatro e conoscere i nuovi membri del Consiglio di Amministrazione: Riccardo Ricchetti e Valeria Vanossi (confermatissimo il Presidente della Fondazione Culturale Giuditta Pasta, Oscar Masciadri).

Dopo i doverosi i ringraziamenti all’Amministrazione Comunale e agli sponsor, resta l’applauso a tutti coloro i quali non hanno mai smesso di sostenere il teatro e con esso la cultura tutta: la rinascita del nostro Paese passa anche da qui.