Globe Today’s

Notizie quotidiane internazionali

Il Cielo di Napoli nella musica di Marea

Il Cielo di Napoli: la copertina del singolo
La copertina del singolo

Il Cielo di Napoli

Napoli in pole position, se parlassimo di motori. Ma qui non si parla di motori, ma di cuori e scusate la rima, ma quando si parla di Napoli e in questo momento se ne parla più che mai, tra gli azzurri della squadra di calcio che presto e lo possono dire anche i tifosi partenopei, notoriamente scaramantici, sta per vincere lo scudetto numero 3 , dopo i due precedenti mitici di Diego, senza bisogno di dire di che Diego parliamo e il successo oltre confine della fiction “Mare Fuori” di cui abbiamo scritto qualche giorno fa, i cuori sotto il Vesuvio battono quasi più di cento colpi al minuto. Una sorta di “tachicardia d’amore”. Il Cielo di Napoli è più azzurro che mai, come la canzone di Marea con questo suo primo singolo, ascoltato dal 17 marzo, esattamente un mese fa, in radio e digitale.

Marea

Un nome che profuma di mare, che lo ricorda inevitabilmente, anche perché è nato a Castellammare di Stabia in provincia di Napoli il 15 marzo 1989, con il segno zodiacale che non poteva non essere che quello dei pesci, verrebbe da dire e da sorridere. In realtà Marea è lo pseudonimo di Antonio Maiello.

La sua carriera artistica è ricca e importante: Nel 2008 partecipa alla prima edizione di X Factor arrivando fino alla finale. Nel 2010 invece calca il palcoscenico di Sanremo Giovani e trionfa nelle “nuove proposte” con il “il linguaggio della resa”.

Marea è anche un autore di spessore, ricercato dagli artisti più conosciuti. Ha scritto, e continua a farlo per Laura Pausini, Giorgia, Renga, Marco Mengoni, Madame, Alessandra Amoroso, Annalisa, Il Volo, Benji e Fede.

Leggi anche:  Ripensare il corpo. Questo ha fatto Francois Delsarte

Perchè “Il Cielo di Napoli”

“Il cielo di Napoli” racconta l’amore tra due ragazzi. Un amore fatto di paure ed incertezze ma che trova sempre la forza di resistere nonostante tutto.

Per sua scelta, Marea, ha voluto interpretare questo pezzo romantico, proprio in dialetto napoletano, per immergersi completamente nella realtà che lo circonda e ottenere più emozioni e più coinvolgimento. L’anima di Antonio Maiello si svela completamente quando si descrive con le sue stesse parole:

Sono come la marea, mi avvicino alla riva di questa vita per ricordare chi sono e da dove vengo, ma poi torno indietro, perché in realtà non mi basta mai. Ecco perché ogni tanto ho bisogno di buttare fuori un po’ di musica”.

Il sigillo a tutto questo è nella copertina del disco dove gli occhiali della “sua lei” riflettono il cielo e dove lui stesso dichiara “io nei tuoi occhi vedo il cielo di Napoli ed io mi sento a casa, a casa mia”.

(Autori Antonio Maiello; Alex “Raige” Vella; Enrico “Kikkoz” Palmosi – Music publishers Supernova Publishing S.r.l., Warner Chappell Music, The Beautiful Ones S.r.l.)

Clicca per il video di Marea “Il Cielo di Napoli”

Verified by MonsterInsights