Globe Today’s

Notizie quotidiane internazionali

Il cantautore Marc e Massimo Boldi presentano “Himalaya”

Himalaya

Himalaya: cover
La cover

In un momento di grandi conflitti e di incertezza per il futuro, l’uscita del brano “Himalaya”, contribuisce a una giusta riflessione. Himalaya è il titolo del singolo che mette insieme comicità e leggerezza, che fa riflettere e che vede per la prima volta insieme il cantautore padovano Marc e l’attore conosciuto dal grande pubblico, Massimo Boldi, con un brano “leggero” che allo stesso tempo lancia un messaggio di evasione dalla pressione, dalla rabbia e da un mondo sempre più instabile e incline ai conflitti, alle disuguaglianze e ai soprusi.

Chi lo dice detto che bisogna tenere duro e andare avanti? A volte forse, anche andarsene può essere un’idea e perché no, magari proprio sull’Himalaya… È questa la soluzione proposta, la svolta che la canzone suggerisce per evadere anche da un mondo dove “i signori della guerra” la fanno da padroni giocando a scacchi con le povere persone che lo popolano. Ci vorrebbe un supereroe, qui evocato con l’icona anni ‘80 di “The Greatest American Hero”, meglio noto a noi come “Ralph Super Maxi Eroe“, qualcuno che grazie ai suoi poteri, riesca a rimettere pace tirando quattro calci a chi se li merita e aiutando chi ne ha bisogno. Soprattutto oggi, in un periodo di guerra, i supereroi non sono quelli che lanciano i missili ma sono i medici, i volontari, le persone che vanno a scavare dentro le macerie, le persone che chiamiamo nei momenti di difficoltà.

Massimo Boldi e Marc

Massimo Boldi, in una veste alquanto insolita, dichiara“Secondo alcuni studi suonare la batteria rende più felici. Lo è davvero perché è la mia grande passione sin dagli anni ‘60. Sono contento di aver dato il mio piccolo contributo a questa canzone allegra e spensierata e se dovessi scalare l‘Himalaya… beh, lo farei canticchiando questo ritornello” …


VIDEO“Himalaya” 

Leggi anche:  Pappa si racconta in “Cercarci di notte”

Marc diche che“Lavorare con Massimo è stato incredibile e tutt’ora non mi sembra vero, è qualcosa di surreale. Himalaya per me è stata una grande sfida, un po’ come se effettivamente avessi dovuto scalare una montagna. È un brano che parla proprio dei nostri giorni e delle forti tensioni che troppo spesso ci circondano. L’Himalaya è un luogo dove poter fuggire da tutti, dalle brutte situazioni e da tutti i brutti momenti che non si riescono ad affrontare da soli”.

La canzone, prodotta da Andrea Fresu, porta la firma di Rosario Ingegneri. Il management di Massimo Boldi è curato da Icemanproduction, in produzione con gli editori del progetto Keep Hold Srl Starpoint International Srl Mark SRL. Foto a cura di Amato Ballante Ph.



Verified by MonsterInsights