Globe Today’s

Notizie quotidiane internazionali

I fiori di Euroflora. La magia si rinnova a Genova

fiori: il mondo di fiori

Dillo con i fiori

I fiori hanno da sempre rivestito una fondamentale importanza nel modo di comunicare tra le persone. “Dillo con un fiore” è un motto. Si tramanda di generazione in generazione ed è sempre risultato un valido mezzo per esprimere un sentimento in mancanza di parole. È quindi molto utile conoscere questo grande patrimonio fatto di simboli.  Con i fiori si può esprimere qualsiasi tipo di sentimento per questo piacciano tanto e piacciono a tutti.

Euroflora

Fiori: rose

Genova lo ha capito dal lontano 1966, quando dall’intuizione geniale di Carlo Pastorino, l’allora presidente della Fiera di Genova, è nata Euroflora. Una straordinaria rassegna dedicata a fiori e piante. Una manifestazione al pari delle floralies più celebri al mondo come Gand, Nantes e Budapest. Il progetto venne affidato al segretario generale Giuseppino Roberto, il quale, grazie anche all’impegno dei floricoltori genovesi e liguri, sviluppò l’idea del presidente dando vita alla prima edizione di quello che è stato ed è un autentico spettacolo della natura.

La prima edizione di Euroflora è un successo straordinario con 250 mila visitatori e 263 espositori da 19 Paesi. Ad impreziosire la kermesse del 1966 al suo debutto una coppia d’eccezione: Grace Kelly e il principe Ranieri di Monaco. Dal 1966 a oggi sono oltre 6.300 i concorsi realizzati a Euroflora. Edizione dopo edizione floricoltori, vivaisti, orticoltori, frutticoltori, fioristi, compositori floreali, paesaggisti italiani e stranieri si sono sfidati a colpi di bellezza, tecnica e creatività in quelle che sono diventate a tutti gli effetti le Olimpiadi verdi.

L’undicesima edizione del 2018 ha voltato pagina aprendo il sipario su una novità: la manifestazione  si trasferisce dalla Fiera del Mare ai Parchi e ai Musei storici di Nervi, una vera e propria sfida capace di far riflettere sull’importanza della natura nel rispetto più autentico della complessità di un parco storico affacciato sul mare. Complice il bel tempo che ha decretato la riuscita del progetto del Sindaco Bucci.

Un gioiello naturalistico magico tra fiori e cultura

Fiori: composizioni

Ad oggi in quest’ultima edizione 2022 i Parchi di Nervi si affermano una location vincente. Un gioiello culturale e naturalistico tra i più belli in Italia. Un luogo magico a due passi da Genova reso unico da piante secolari di inestimabile valore. In più ci sono i Musei : Wolfsoniana, GAM (Galleria d’Arte Moderna) e Raccolte Frugone, che hanno aperto le porte a Euroflora per ospitare le composizioni floreali ed i visitatori, fino a domenica 8 maggio, trovano l’arte che si accompagna a percorsi e passeggiate panoramiche a picco sulla scogliera.

Il 1° maggio, è stata una giornata di grande affluenza di pubblico nonostante il tempo variabile che ha alternato sole e pioggia. La giornata è stata ricca di appuntamenti tra costumi, profumi, musica, arte e gli immancabili fiori. Grande successo per la Compagnia del teatro e della danza che si è esibita lungo i percorsi dei Parchi. I figuranti hanno riprodotto le atmosfere dell’Età della Reggenza. Con dame e cavalieri in abiti d’epoca, ricordando le immagini di ‘Bridgerton’, la fortunata serie tv Netflix creata da Chris Van Dusen basata sui romanzi di Julia Quinn. Sanremo infine ha presentato le ultime creazioni di ibridi di rose a cura di Antonio Marchese Rose e Simona Cotta Essensè Biocosmesi grazie a “Le rose e i suoi mille profumi” nel Tempio dell’Associazione Florovivaisti Italiani.

Tanto pubblico e migliaia di foto

Il pubblico felice con macchine fotografiche professionali o telefonini porta a casa gli scatti delle composizioni più eccentriche. Come una carrozza e un pianista con pianoforte a coda totalmente di foglie in quello che è il luogo dove a luglio vi è il Festival internazionale di Musica e Balletto di Nervi. Poi ancora fontane, piante grasse enormi (tutte vincitrici i premi), una carta giografica del mondo fatta di fiori, statue nate dalle cortecce degli alberi e via dicendo. Insomma un mondo fatto di profumi e colori che fa bene agli occhi e al cuore.