Globe Today's

Notizie quotidiane internazionali

Hyperloop. Il treno ultraveloce supera il test con passeggeri

Il prototipo del treno superveloce

Hyperloop

Hyperloop ha compiuto un nuovo importante passo avanti nello sviluppo del progetto, ovvero Il treno ultraveloce voluto da Elon Musk. In passato ci eravamo già occupati di questo mezzo di trasporto futuristico e rivoluzionario, (leggi qui). Ora però il futuro sembra ancora più vicino. È infatti notizia di domenica 8 Novembre 2020, il successo del primo test con passeggeri a bordo. L’evento è avvenuto nel deserto del Nevada, non distante da Las Vegas, nell’impianto di prova della Devloop. I due passeggeri erano Josh Giegel capo del dipartimento tecnologico, e Sarah Luchian, capo della divisione che si occupa di comfort e sicurezza dei passeggeri.

Il Prototipo

Dopo essersi accomodati dentro lo scompartimento del mezzo, sono stati lanciati toccando i 160 km/h, in un tunnel sottovuoto. Il test si è concluso quindi positivamente. Il percorso effettuato dal mezzo di prova, è consistito in un tracciato all’interno di un tubo dal diametro di 3,3 metri e della lunghezza di 500 metri. Questo è solo l’ultimo di oltre 400 test che sono stati già effettuati sul tracciato, ma solo il primo con passeggeri a bordo.

Il logo simboleggia Pegaso

Il mezzo è contrassegnato dal logo di Hyperloop, che consiste in una raffigurazione di Pegaso, il mitologico cavallo alato delle leggende greche. È stato disegnato dallo studio di architetti danese Bjarke Ingels. Trattandosi di un prototipo con il quale condurre i test, rappresenta una versione ridotta di quello che un domani dovrebbe essere il vero treno. Treno che dovrebbe essere lungo massimo 5 metri, per un peso di 2,5 tonnellate ed avere una capienza di 24 passeggeri.

Un passo alla volta verso il successo

Un successo di estrema importanza per il progetto Hyperloop, lanciato nel 2014 dal visionario ed eccentrico Elon Musk. Tra le altre cose, ideatore anche di Tesla e SpaceX. Progetto che prevede mezzi di trasporto sospesi magneticamente in tubi privi di aria. Questo insieme di tecnologie, permetterebbe ai mezzi di raggiungere velocità massime attorno ai 1220 km/h.

 Praticamente la distanza che intercorre tra Milano e Reggio Calabria, potenzialmente potrebbe essere percorsa in poco più di un’ora. Al momento, tuttavia, il mezzo non è ancora mai arrivato alla massima velocità. Il record consiste in 240 km/h fatti nel 2017. Secondo i suoi sviluppatori, è un traguardo che deve essere raggiunto passo per passo, continuando nella direzione già intrapresa.

I costi ancora non si conoscono ancora

Anche se al momento può sembrare qualcosa di estremamente fantascientifico ed acerbo, le premesse di Hyperloop sono estremamente buone. Non ci sono ancora notizie su quanto potrebbe costare un viaggio o dei costi delle modifiche infrastrutturali per renderle adatte alla nuova tecnologia del progetto. Ma un domani non troppo distante, potrebbe non essere improbabile arrivare in stazione, e trovarsi un Hyperloop ad attenderci. Parola di Elon Musk.