Globe Today's

Notizie quotidiane internazionali

Correre è lo sport più in voga e lo possono fare tutti

Correre - Half maraton
Lo sport e il correre richiedono anche concentrazione – By Simon A. Thalmann (lic. con CC BY 2.0)

Correre

Correre. Lo sport della corsa. Lo abbiamo analizzato dal punto di vista medico: dieta e comportamenti da tenere presente nello svolgimento di questa disciplina. Ora iniziamo ad approfondirla come attività sportiva, da parte di chi ogni giorno la pratica. Iniziamo con il primo articolo che spiega che “tutti possono correre” e lo facciamo “aprendo” alle sensazioni della nostra “runner”.

Tutti possono correre

“Mi sento di affermarlo in quanto personalmente ho iniziato a correre che non ero più una ragazzina e prima di allora mai avrei pensato di farlo. Ho alternato la camminata alla corsa, poi solo corsa fino a riuscire a percorrere lunghe distanze e poi con il tempo a mettermi in gioco facendo gare. Già da quella prima volta, la mia prima corsa, ho percepito quella sensazione di libertà, di incontro con me stessa, tale da comprendere che non avrei più smesso. È stato subito amore per la corsa e per me stessa.

Come iniziare

Dalla semplice camminata a passo veloce. Scegliete il tragitto chi più vi piace, dalla passeggiata sul mare al percorso nel bosco. Mentre camminate, guardatevi intorno, cercate di apprezzare “quel tutto” che vi circonda, perché si cammina e si corre anche con gli occhi. Respirate profondamente, lasciate liberi i pensieri, lasciate che vi attraversino sia quelli belli che le preoccupazioni, non opponete resistenza, cercate e trovate voi stessi. Pensate che il tempo che state vivendo è solo vostro.

Inizialmente potete anche crearvi una “play list musicale” da ascoltare durante l’attività fisica per distrarvi dalla fatica, ma vedrete che con il tempo ne avrete sempre meno bisogno. Tenete il volume non troppo alto specie se siete soli in modo da prevenire eventuali pericoli esterni.

Nel tempo potrete alternare la camminata alla corsa fino a correre in modo continuativo, allungando ogni settimana di qualche kilometro. Consiglio almeno all’inizio, un kilometro massimo due. Tuttavia non abbiate fretta, fate solo ciò che vi sentite, il fisico deve abituarsi al cambiamento e allo sforzo, soprattutto per coloro che hanno sempre condotto una vita sedentaria, al fine di evitare infortuni.

Volendo potreste frequentare la palestra. Sono utili gli esercizi di forza e potenziamento del core (addome). Se la corsa vi piace e pensate di continuare, è consigliabile farvi seguire da un coach che vi aiuterà negli allenamenti, mirati ad personam, e vi preserverà dagli infortuni, correggendo ad esempio la vostra postura.

La frequenza

Se si tratta di camminata veloce anche tutti i giorni. Per quanto riguarda la corsa almeno tre volte a settimana alternando con un giorno di riposo, soprattutto se farete anche un allenamento in palestra. L’ optimum sarebbe quattro allenamenti di corsa con il lungo alla domenica, ma solo qualora siate in una fase più avanzata quando per esempio si prepara una gara. Per lungo medio si intende 15 km e per lungo si superano i 20 km.

L’abbigliamento

Fondamentale è la scarpa. No alle sneakers! È bene acquistare una scarpa da ginnastica da running preferibilmente in un negozio di articoli sportivi. Il personale competente potrà consigliarvi la scarpa adatta in base alla forma del vostro piede, all’ appoggio, al terreno su cui correte (strada o sentieri) ecc.

Indossate magliette e pantaloncini comodi e traspiranti, calze da running rinforzate nei punti di usura, lunghe per l’inverno e che contengano anche il polpaccio. Le giacche antivento leggere e poi tutta una serie di accessori quali scaldacollo, capellini, porta cellulare, orologi con cronometro ecc.  Ci sono inoltre delle app gratuite come ad esempio RunKeeper, Runtastic o Strava che potete scaricare sul vostro cellulare e che vi consentiranno di misurare le distanze, valutare i vostri tempi e conseguentemente i vostri miglioramenti.

Ora siete pronti per correre, e se avrete la forza e la costanza di continuare, la vostra vita cambierà come è accaduto a me! Credetemi la corsa fa miracoli!

Correre - Nadia
Nadia e il suo sport preferito

Nadia Zerbone è ligure di Imperia. Laureata in Giurisprudenza presso l’Università di Genova. Presidente del Consorzio integrato di via di San Lorenzo al mare – Il Giardino di Magdala – si occupa di promuovere il territorio organizzando eventi. È appassionata di viaggi e soprattutto di corsa. Fra le tante gare effettuate, ha nel cuore la mezza maratona di Firenze e quella di Oxford, ma Il suo sogno è riuscire un giorno a correre l’intero percorso di 42,195 Km. della maratona. Si definisce una dilettante che si diverte e il suo motto è: “fino all’ ultimo respiro…”