Globe Today's

Notizie quotidiane internazionali

Come stare bene “senza dieta” e “senza sacrifici”

Equilibrio

Basta Dieta

Il termine dieta, sappiamo che deriva dal greco e significa “corretto stile di vita”.

Il significato che gli attribuiamo di solito, invece, è rinuncia o sacrificio. Anche quando dico che sono nutrizionista la prima reazione è “io non sono fatto per fare diete”, è una reazione immediata e sbagliata. Nel contempo, mi rendo conto di quanto ci sia un enorme bisogno di rivoluzionare questo concetto ed aiutare le persone a migliorare la loro vita a 360° partendo dal cambiamento di alimentazione ma “senza dieta” o meglio “senza sacrifici”.

Questa è anche la ragione per cui ho deciso di intitolare il mio libro NO DIETA CON C.AL.M.A.®, proprio per sottolineare che non è un libro di diete.

Infatti, non è così!

E’ possibile stare bene, partendo semplicemente dalla correzione delle abitudini personali individuali e C.AL.M.A.®, il suo acronimo significa Cambiare Ali Mente Azione, serve proprio a questo. Ovvero, dare degli strumenti alla mente (eh sì .. per la maggioranza è questione di testa) per agire con calma cambiando alimentazione.

E, siccome il modo in cui fai una cosa, è il modo in cui fai tutte le cose, cambiare abitudini disfunzionali alimentari, ti permetterà di cambiare abitudini disfunzionali anche nella vita e così migliorarla a 360°.

Hai mai pensato che il modo in cui mangi può influenzare la produttività sul lavoro aiutandoti a essere più efficiente? O a risolvere quei fastidiosi problemi di sonnolenza e cattiva digestione post prandiale? O ancora, a dormire meglio e avere meno fame durante la giornata?

Una sana alimentazione

Una sana alimentazione è fondamentale anche per chi non ha mai lottato con il peso, nel mio studio vengono persone anche per aumentare di peso, ingrassare o che dormono male o che soffrono di problemi gastrici o intestinali.

E’ passata l’era del mangiare bene, al solo scopo di dimagrire. Mangiare bene vuol dire STARE BENE per tutti.

Come si sa, le diete drastiche non funzionano, è passata anche l’era delle diete ipocaloriche che sottopongono il corpo a stress sia fisico che mentale, con la conseguenza di riprendere sempre i chili persi.

E’ giunta l’ora, invece, della dieta per essere felice, per avere energia e vitalità, per migliorare l’umore, per migliorare problemi di salute e tanto altro.

Non lo scrivo solo perché lo leggo in specifici studi scientifici, ma anche e soprattutto perché lo sperimento su me stessa e su tutte le persone che si rivolgono a me e APPLICANO i miei consigli, che ho testato in questi miei dieci anni di lavoro.

Sono certa che tutti sappiamo cosa occorra fare, la mancanza è l’azione e il metodo utile a colmare quella distanza che c’è tra sapere e fare, “lo so” mi sento spesso dire e la mia risposta è “se sai, perché non lo fai?”E’ inutile sapere tante cose se poi non si fanno.

C.AL.M.A.

C.AL.M.A.® aiuta proprio in questo. Aiuta a comprendere quali sono le abitudini disfunzionali da migliorare, da dove iniziare e quali sono i piccoli passi da fare.

Cambiare tutto insieme e drasticamente non funziona, è necessario infatti un approccio FACILE, GRADUALE E COSTANTE per fare in modo che il cambiamento avvenga.

Durante la prima visita faccio sempre questo esempio che può essere utile anche per voi.

Se, ad esempio, avete l’abitudine di mettere lo zucchero nei 4-5 caffè che bevete durante la giornata o di mangiare un dolcetto o un pezzo di focaccia (qua da noi in Liguria è buonissima) che a metà mattina scatena una risposta insulinica e poi vi fa venir fame un’ora più tardi, cambiate quest’abitudine!

Ad esempio, evitando lo zucchero o sostituendo lo spuntino, assaporando una  decina di mandorle. Nel caso di sovrappeso potrebbe aiutarvi a dimagrire anche di un kg in un mese; senza necessità di cambiare nient’altro. Solo, teniamo sempre presente il suggerimento del mese di giugno: nutriti anche di sole!

Semplice no?

Ovvio… la buona volontà è l’intenzione è SEMPRE alla base di un buon risultato. Così come uscire dalla mentalità del “che cosa perdo?” ed entrare in quella del “che cosa guadagno? Che cosa trovo? Quali benefici posso ottenere?

E allora, cosa decidi di fare oggi per il tuo benessere?