Globe Today’s

Notizie quotidiane internazionali

Antonella Enrica Gramone è “La Lettrice di Nuvole”

Antonella Enrica Gramone: La lettrice di nuvole
La lettrice di nuvole

Antonella Enrica Gramone

Antonella Enrica Gramone è probabilmente l’unica scrittrice che guardando il cielo riesce a interpretarlo e a diventare “La Lettrice di Nuvole”. Giochiamo un po’ sul titolo, ma ci riferiamo a un romanzo che se inizierete a leggerlo vi terrà incollati al libro dalla prima all’ultima pagina. La 396.

La lettrice di nuvole

Sfogliare un libro e capire, sin dalle prime frasi lette a caso, che, di sicuro, ti piacerà: è capitato a tutti. E allora si comincia a leggere la quarta di copertina per avere una visione globale del contenuto, che, spesso però, non ci lascia particolarmente entusiasti, soprattutto se è un genere di argomento, che solitamente non suscita le nostre attenzioni. Quindi si accantona e si va alla ricerca di un tema che stuzzichi i propri interessi.

Ma una vocina dal subconscio ti indica che quello che cerchi è proprio in quel libro, messo da parte, bistrattato, forse anche dimenticato. E ci si ritorna e si comincia dalla “Prefazione” o “Prologo”, come nel libro “La lettrice di nuvole” di Antonella Enrica Gramone, che ci è capitato, inizialmente, di “sfogliare”. Poi dopo qualche frase letta a caso, siamo passati alla quarta di copertina e, senza lasciarlo impolverare in qualche ripiano di libreria, abbiamo deciso di “vedere” cosa ci fosse in queste nuvole.

Antonella Enrica Gramone: Cover libro

La vocina interiore

Ringraziamo la nostra vocina interiore che ci ha consigliato, oserei dire quasi obbligato, a entrare in questo mondo di fantasia “reale”. Raramente capita di essere rapiti da una descrizione di accadimenti, tanto dettagliata e avvincente. Il flusso di parole che scorre ti trascina in un turbinio di una vita non tua, ma della quale diventi protagonista occulto. Magari nascosto dietro una tenda. Ed osservi e ascolti. E la curiosità cresce sempre di più. Vuoi sapere ogni cosa dei protagonisti e di come vivono la loro quotidianità e i loro sentimenti. Non riesci più a venirne fuori fino a quando non sei “entrato nel libro” e ne vivi e ne respiri, ogni istante, ogni profumo.

E questo è quello che ci è capitato. Siamo arrivato al capitolo 58 di 112 e come un bimbo che non vede l’ora di tornare a casa per trastullarsi con il suo giocattolo preferito… ci tuffiamo ne “La lettrice di nuvole” per dissetare la nostra curiosità. Vogliamo sapere tutto di Mic, dei suoi colleghi, dei suoi amici e delle sue “nuvole”.

Chi è Antonella Enrica Gramone

L’autrice, è Antonella Enrica Gramone. Scrivere è il suo modo di trasmettere le emozioni che lei stessa ha provato nel raccontare gli attori di queste pagine dove, comunque, lei è la protagonista – non per vanità ma per travolgere il lettore. Farlo entrare nella visione del suo mondo: imprigionarlo nelle parole e trascinarlo fino all’ultima pagina, o meglio: fin su le nuvole.

Antonella Enrica Gramone, bilingue (ma forse anche tri… e qualcosa in più), ha vissuto a Cambridge dove ha conseguito il dottorato, per poi trasferirsi per un breve periodo a Budapest: per lavoro ma anche per la voglia di conoscenza di nuovi luoghi e tradizioni.

CLICCA QUI per Cambridge come Silicon Valley

Playlist/ cloudlist

Ama viaggiare e in ogni luogo ammira e studia le nuvole, alle quali ha dato una sua classificazione e abbinando ad esse addirittura una playlist o meglio una “cloudlist” – una lista di nuvole. Quindi consiglia l’ascolto di “Io vivo fra le nuvole” – Pino Daniele; “Le nuvole” – Fabrizio De André; “Bochum” – Herbert Grönemeyer; “Nuvole e lenzuola” dei Negramaro, per poi passare al genere rap e al classico come l’aria “Come nube che fugge dal vento” di Georg Friedrich Händel, e a Giacomo Puccini con l’aria “Vissi d’arte”.

Insomma una playlist di tutto rispetto senza un genere definito ma con l’unica intenzione di trascinare il lettore tra musica e parole lasciandolo riflettere sull’esistenza delle nuvole. Queste nuvole protagoniste principali del romanzo, tanto da aver portato la zia, Michelle Boyez, ad annotare sul suo “Petit carnet de nèbulositè” un dodecalogo di “piccoli consigli… affinché tu possa trasformarle in vaporose alleate…”. E di questi consigli che si nutre Mic nel corso della sua vita e ne fa tesoro per destreggiarsi nei rapporti interpersonali e professionali.

“Ci saranno giorni in cui le nuvole più grandi ti appariranno le più attraenti, perché ti sembrerà di poter scaricare su di loro la colpa dei tuoi errori, malumori, pigrizia: “piove”, “c’è brutto tempo”, “la grandine ha rovinato tutto” … Ma se tu saprai essere ben preparata, avrai sempre delle risorse che ti permetteranno di affrontare ogni evenienza senza cercare scuse”.

CLICCA QUI per “La Lettrice di Nuvole” e la radio

I viaggi di Antonella

I viaggi di Antonella sono – e come potrebbe essere altrimenti? – lo spunto per sempre nuove idee di scrittura. Ogni angolo che i suoi occhi hanno potuto ammirare, hanno avuto una trasposizione in parole sotto forma di racconti, articoli giornalistici e podcast.

Abbiamo avuto modo di incontrare Antonella a Milano qualche settimana fa per definire una video intervista e una collaborazione con GlobeToday’s. Eravamo in forte ritardo, dovevamo ripartire alla volta di Stoccarda per degli impegni inderogabili, ma la voglia di continuare ad ascoltarla era forte e così quell’incontro di “pochi minuti”, come ci eravamo prefissati nella tabella di marcia, si è trasformato in una piacevole e rilassante conversazione senza orari.

Antonella Enrica Gramone collabora a numerose riviste tematiche e non, oltre a varie collaborazioni di narrativa per settimanali femminili. Nella vita principalmente, oltre a scrivere ed approfondire sempre più le sue conoscenze, è una Coach certificata, occupandosi di Life-long coaching e formazione. Antonella Enrica Gramone sarà presente al Festival del Romance il 13 Marzo al Mediolanum Forum di Assago, presso lo stand More Stories.

CLICCA QUI per Dacia Maraini e il premio “Chatwin” 2021