Globe Today’s

Notizie quotidiane internazionali

A Merano per lavoro ma scopri clima e shopping del gusto

Merano: computer bordo piscina
Photo by Engin Akyurt

A Merano per lavoro è vero, ma come da titolo, noi di Globe, abbiamo scoperto un bel clima non proprio da montagna e un paesaggio rilassante e prodotti locali di un’azienda che citiamo perché merita, si chiama Alpenpur. Sapete durante quei week end lunghi, un mix di lavoro e relax, che capita a chi fa un mestiere come il nostro, succede che ti occupi di una cosa e ti accorgi di altro. Facile, quando si percorrono territori cosi suggestivi e in giornate invernali solo perché lo dice il calendario. Il clima ti fa pensare che non sia cosi e forse ti convinci quasi di aver sbagliato posto.

Merano

Invece siamo proprio a Merano. Anche se ogni tanto si vede una palma che dimostra l’eccezione climatica di questo posto. Alzi la testa e vedi il corollario della catena alpina, sembra quasi il set di un film. Uno scenario creato dalla fantasia di un regista, se pensi che il Picco Ivigna è proprio lì, dove sorge Merano 2000 per sciare e sempre intorno a noi si trovano i giardini del Castello Trauttmansdorff e il torrente Passirio che divide in due la cittadina.

Già che siamo qui, perchè non dedicarci alla passeggiata che ne prende il nome: Lungo Passirio o Passerpromenade in lingua tedesca. Si perché l’altra eccezione di questa zona e anche la doppia lingua. Dunque palme e neve, italiano e tedesco, ma anche vino e mele che si trovano raramente nello stesso posto. Tranne qui nei dintorni, a Lagundo in particolare, dove sembra che la regola sia invece l’eccezione. A proposito in Alto Adige c’è anche un “hotel della mela” o “apfelhotel”, giustamente.

Merano:   Castello Trauttmansdorff
Castello Trauttmansdorff By Onkelramirez1

A Merano “nella parte del turista”

E allora caliamoci del tutto nella parte del turista. Perché no? Clima perfetto, panorama bellissimo, relax lontano dalla città, passeggiata compresa nel prezzo. Sicuramente ci vorrebbe un’immersione di qualche ora in una SPA, le terme qui sono rinomate. Cosa manca? Non è una domanda, la risposta sarebbe scontata. E una certezza, non si parte e non si va via se non dopo aver avuto l’opportunità di acquistare qualche prodotto tipico, qualche gustosa prelibatezza locale. Sicuramente prodotti artigianali però, meglio se biologici. Le mele appunto, ma anche crauti, composte, persino la senape.

Dalla parte del gusto e del benessere

Ci sono due modi che riteniamo utili allo scopo e quindi alla ricerca del prodotto artigianale quello vero, prodotto dalle sapienti mani e dalla bravura del lavoratore. Anche qui nessuna domanda perché la risposta sarebbe ancora ovvia. Ci sono due soluzioni. La prima è usare Internet. Su Google, se ci si ragiona un po’ si trovano le cose, il cibo e tanti prodotti biologici giusti. La ricerca ci porta a un paio di siti web come Pursuedtirol o Alpenpur. Non abbiamo troppo tempo a disposizione per fare le verifiche necessarie, il nostro lavoro ci richiama in sede e allora ci affidiamo all’istinto e alla prova del 9.

Cosa intendiamo per prova del 9? Significa che ci affidiamo alla soluzione due. A Noi “a naso” come si dice, dopo una breve visita sul web, ci ispira un po’ di più Alpenpur.it, ci sembra più semplice da navigare e da capire e poi lo abbiamo ritrovato sul “Golosario” di Massobrio e non è da tutti.

La seconda soluzione prevede dunque di bere qualcosa di caldo in qualche locanda, bar o caffetteria, anche perché dopo tutto siamo in una stagione fredda. Va bene il clima clemente di Merano, ma insomma una buona bevanda calda e magari uno strudel ci sta anche bene. Anche qui, andiamo a istinto e in zona corso della Libertà, che bella parola, troviamo il Cafè Konditorei Confiserie Pohl, un nome una garanzia di origine DOC. Ci infiliamo dentro e scegliamo io un tè caldo e uno strudel, il mio collega Fernando, di cui fino ad ora non ho fatto cenno, un Glühwein (vin Brulè) e una fetta di Sachertorte. Tutto questo ci serve anche per attaccare bottone con il proprietario e il personale che lavora qui.

L’indagine e lo shopping online

Da buoni cronisti chiediamo lumi, su dove cercare contatti diretti col produttore, quali alimenti scegliere, soprattutto DOP e bio, buoni e salutari insomma. Ci spingiamo oltre e chiediamo di suggerirci un nome di una azienda locale e alla fine, questo lo avrete capito, lo avevamo scritto all’inizio del pezzo, spunta il nome di Alpenpur.  Insomma a farla breve, prima di ripartire abbiamo acquistato direttamente dal produttore, e in seguito siamo diventati clienti dello shopping online.

Merano:prodotti bio
Photo By Silviarita

Credo che nei prossimi viaggi in giro per l’Italia, non trascureremo più la parte del benessere e del gusto, anche perché per un single come me, sai che figura offrire agli amici prodotti autoctoni speciali. Pensa che roba, faccio un brodo con dado vegetale da paura e quando viene Fernando da me ci “spariamo giù” un Alpen Drink Bio da sballo. Non sapete cos’è? Beh…provatelo!